Progetto Archippo - Seminari a domicilio
Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati.   Regolamento Leggi il regolamento completo

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

 
   I Forum di Evangelici.net
   Vita di chiesa e cammino cristiano
   Famiglia, sessualit, medicina e disabilit
(Moderatori: saren, andreiu, Marmar)
   Sono gay e credente
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 2 3 4 5  vai in fondo Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Sono gay e credente  (letto 9028 volte)
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #30 Data del Post: 29.05.2016 alle ore 20:26:34 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 29.05.2016 alle ore 19:34:52, saul wrote:

 
Di fronte a questi atteggiamenti, che dire della tua affermazione:
 
Una chiesa che giustifica certi comportamenti come far a giudicare il ladro, il donnaiolo, lo spergiuro, ecc.? Finir per tenersi sul groppone un peso che la schiaccer; una tale chiesa non pu certo dirsi "di Dio", a meno che specifichi un dio diverso dal Padre di Ges Cristo. -[/b][b]
saul

Infatti, non hai detto nulla, quindi? Mi farebbe piacere conoscere il tuo parere in merito. Grazie.
Loggato

Nick skype Ristoramento
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Sono gay e credente
« Rispondi #31 Data del Post: 30.05.2016 alle ore 11:36:26 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Saul ti vedo informatissimo sull'argomento.
Potresti gentilmente darmi riferimenti su ognuna di queste informazioni?
 
Siti internet dei movimenti che citi, siti che espongono queste notizie etc?
 
Poi ti dir chiaramente anche la mia a riguardo e penso che ... rimarrai soddisfatto.
Loggato
saul
Membro familiare
****



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1020
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #32 Data del Post: 05.06.2016 alle ore 16:53:16 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 29.05.2016 alle ore 20:26:34, salvo wrote:

Infatti, non hai detto nulla, quindi? Mi farebbe piacere conoscere il tuo parere in merito. Grazie.

 
ciao Salvatore
vedo che sei sempre sulla difensiva.
Il mio parere sull'omosessualit e Bibbia mi pare assai chiaro. Ma ci ritorner dopo con altri dettagli.
A te ( ma anche agli altri) volevo semplicemente commentare quella tua battuta :
 
Una chiesa che giustifica certi comportamenti come far a giudicare il ladro, il donnaiolo, lo spergiuro, ecc.? Finir per tenersi sul groppone un peso che la schiaccer; una tale chiesa non pu certo dirsi "di Dio", a meno che specifichi un dio diverso dal Padre di Ges Cristo. -[/b][b]  
 
E qui mi trovo un po' spaesato perch vedo la pastora lesbica pentecostale che sposa omosessuali, o le chiese evangeliche tedesche o spagnole o francesi  che fanno altrettanto, per non parlare di quaccheri, episcopaliani, valdesi e luterani o le chiese protestanti espressamente  che si definiscono Chiese LGBTQI ecc ecc  potrei continuare a citare cose che ben conoscete, sull'ammissione del matrimonio omosessuale con le sue conseguenze.
E naturalmente tutte queste chiese dicono semplicemente: lo dice la Bibbia.
Ecco, Salvo, visto che io non ho il problema n di ammettere n di rifiutare tutte quelle chiese, aspetto da voi una argomentazione su questa valanga.
ciao
una preghiera
saul
 
Loggato
saul
Membro familiare
****



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1020
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #33 Data del Post: 05.06.2016 alle ore 17:02:21 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 30.05.2016 alle ore 11:36:26, Stefanotus wrote:
Saul ti vedo informatissimo sull'argomento.
Potresti gentilmente darmi riferimenti su ognuna di queste informazioni?
 
Siti internet dei movimenti che citi, siti che espongono queste notizie etc?
 
Poi ti dir chiaramente anche la mia a riguardo e penso che ... rimarrai soddisfatto.

 
ciao Stefano
non che sono particolarmente informato ( informatissimo? non esageriamo ) su questo argomento.
E'  un argomento che sento sempre pi vivo nel corpo cristiano e quindi mi interessa.
Sar un argomento, diciamo,  bordeline ma non per questo da non vedere e approfondire ( come altri ).
A me interessa perch coinvolge molti cristiani.
Comunque far quello che mi aspettavo da parecchi e che ho chiesto io stesso : entrare nello specifico  
a presto
una preghiera
saul
Loggato
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #34 Data del Post: 05.06.2016 alle ore 20:43:27 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 05.06.2016 alle ore 16:53:16, saul wrote:

 
ciao Salvatore
vedo che sei sempre sulla difensiva.

Vedi male, anzi malissimo. Io ho semplicemente detto che non hai detto nulla.
 

Quote:
A te ( ma anche agli altri) volevo semplicemente commentare quella tua battuta :
 
Una chiesa che giustifica certi comportamenti come far a giudicare il ladro, il donnaiolo, lo spergiuro, ecc.? Finir per tenersi sul groppone un peso che la schiaccer; una tale chiesa non pu certo dirsi "di Dio", a meno che specifichi un dio diverso dal Padre di Ges Cristo. -

Infatti, me lo spieghi come far a giudicare certi comportamenti? Certo, dirai tu, visto che leggono e intendono a modo loro, dov' il male? Hai ragione; dov' il male?
 

Quote:
E qui mi trovo un po' spaesato perch vedo la pastora lesbica pentecostale che sposa omosessuali, o le chiese evangeliche tedesche o spagnole o francesi che fanno altrettanto, per non parlare di quaccheri, episcopaliani, valdesi e luterani o le chiese protestanti espressamente che si definiscono Chiese LGBTQI ecc ecc potrei continuare a citare cose che ben conoscete, sull'ammissione del matrimonio omosessuale con le sue conseguenze.
E naturalmente tutte queste chiese dicono semplicemente: lo dice la Bibbia.

So di essere impopolare quando dico certe cose ma la cosa non mi scalfisce per nulla. Se tu osservi il mondo intero e tutte le dottrine che contiene, tutte trovano una ragione e una giustificazione alle cose che dicono. Il mondo evangelico divenuto come un qualunque altro mondo perch si andanto indebolendo proprio perch ha cercato di capire le ragionei degli altri e non quelle di Dio. Hai idea di quante guerre sono state portate avanti nel nome di Dio e vengono portate avanti ancora oggi? Bene, anche questa una guerra; una guerra contro il Creatore e la sua legge; una guerra fatta sempre in nome di Dio, perch si dice: Lo dice la bibbia.
Io ormai inorridisco di fronte a frasi come queste perch per esperienza so che sono parole dettate dalla disobbedienza e non dall'amore per la Sua Legge.
Io credo che ognuno sia libero di decidere della propria vita e di fare ci che vuole ma, trovo disgustoso chiamare Iddio in causa per giustificare l'ingiustificabile.
Io non ho nulla contro le persone perch tutte sono creature di Dio ma, il peccato in qualunque forma esso si presenta deve essere chiamato col suo nome.
Tu ti trovi spaesato? Io no. Ti trovi a disagio? Io no. Perch? semplicemente perch attraverso tutta la bibbia cominciando dalla legge e finendo all'apocalisse l'enunciato sempre lo stesso.
Io vedo tanti mercanti nella chiesa. Tu li vedi? Non ti mette a disagio ci? Vedo tanti ciarlatani, imbonitori. Tu li vedi? Io si. Per tutto questo non ti rende un po spaesato? Forse no, perch ormai norma? Come vedi ci si adegua piano piano e poi divena normale. Magari all'inizio si tentenna un po poi, ...poi, ....ma si, tanto il Signore ci vuole bene lo stesso.

Quote:
Ecco, Salvo, visto che io non ho il problema n di ammettere n di rifiutare tutte quelle chiese, aspetto da voi una argomentazione su questa valanga.

Hai detto bene, valanga. E che valanga! Sta per spazzare via ogni cosa e stiamo ancora qui a cercare di capire se andr a destra o a sinistra, se ne saremo coinvolti o no. Io, mentro c' chi aspetta per vedere come andr a finire, intanto mi sposto e vado altrove. Se qualcuno vuole aspettare, aspetti. Ma, dimmi sinceramente, hai mai visto che una valanga abbia mai portato del bene? I morti non si conteranno e se qualcuno scamper c' il rischio di epidemia.
La mia argomentazione in merito, ovviamente cessa qui; tu se vuoi puoi sempre rimanere alla finestra e guardare.
« Ultima modifica: 05.06.2016 alle ore 20:48:26 by salvo » Loggato

Nick skype Ristoramento
saul
Membro familiare
****



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1020
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #35 Data del Post: 14.06.2016 alle ore 10:58:18 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 30.05.2016 alle ore 11:36:26, Stefanotus wrote:
Saul ti vedo informatissimo sull'argomento.
Potresti gentilmente darmi riferimenti su ognuna di queste informazioni?
 
Siti internet dei movimenti che citi, siti che espongono queste notizie etc?
 
Poi ti dir chiaramente anche la mia a riguardo e penso che ... rimarrai soddisfatto.

 
ciao Stefano
Per entrare nel merito di passi biblici, credo si possa cominciare dal fondamentale e chiaro Levitico.
Ebbene anche di questo testo viene   stravolto.
Per esempio  si pu riportare  una pagina di Stephen J. Patterson professore di studi religiosi ed etici allUniversit Willamette di Salem, nellOregon, tratta dal  suo libro Il Dio di Ges. Il Ges storico e la ricerca del significato edito dalla nota casa editrice Claudiana nel 2005.
------------------------------------------------------------------------ -----------------------------------  
Oggi molti credono che la Bibbia condanni chi gay. Da dove traggono questidea? Ebbene s, dalla lettura della Bibbia. La maggior parte della gente prende la sua Bibbia e legge Levitico 18:22, che suona allincirca cos: Non avrai con maschio relazioni come si hanno con donna: abominio. In Levitico 20:13 vengono ripetute le stesse parole, con laggiunta della messa a morte per lapidazione. Sembra abbastanza chiaro. Fine della storia. Nella nostra cultura americana dellinizio del XXI secolo, un uomo che ha con maschio relazioni come si hanno con donna generalmente considerato gay.
Ma la Bibbia non stata scritta nella nostra epoca, n per la nostra epoca. Questi due testi sono stati scritti circa 2.500 anni fa, in un tempo e in un luogo che gli studiosi generalmente chiamano Antico Vicino Oriente. Cosa voleva dire un uomo che ha con maschio relazioni come si hanno con donna nellAntico Vicino Oriente?
Il sesso tra due uomini, in quel contesto, per quanto possiamo ricavare dai testi antichi, aveva tre possibili significati: dominio, ricreazione o devozione religiosa. Per comprendere il primo significato, pensate al sesso tra i carcerati o allo stupro di guerra, o leggete le notizie dalla Siria, dove si registra un aumento di stupri maschili utilizzati come metodo di repressione dal governo. Questa cosa moderna in realt molto antica. NellAntico Vicino Oriente il sesso tra due uomini era solitamente considerato un atto di violenza. Non era (non ) sesso gay: era unaggressione fallica eterosessuale. Era generalmente disprezzata, salvo in contesti ove violenza e dominio erano normali, come in guerra. Oggi questa pratica scioccante, ma non nel mondo antico.
Il sesso ricreativo tra due uomini era qualcosa di simile, qualcosa che si faceva con uno schiavo o un servitore in assenza di una compagna. Anchesso era disprezzato in alcune culture, che lo consideravano uno sfruttamento e unumiliazione per luomo o il ragazzo costretto ad assumere il ruolo passivo. Giacere con uomo come con una donna vuol dire questo: gli uomini dovevano essere uomini, non donne. Gilgamesh un buon esempio: il principale difetto dellantico re di Ur era il suo vorace appetito sessuale, che egli soddisfaceva sia con le donne, sia con le figlie e i figli: non cera scampo per nessuno.
Il sesso tra due uomini poteva avere anche un significato religioso. Sesso e devozione religiosa sono poco compatibili per la maggior parte di noi, ma non era cos per gli antichi. LAntico Vicino Oriente era un luogo molto secco. Lagricoltura era unattivit essenziale, ma precaria: per questo attirava lattenzione della devozione religiosa. Gli di e i riti della fertilit erano comuni; questi ultimi talvolta comprendevano il sesso rituale con sacerdoti maschi i quali, come gli di che rappresentavano, venivano considerati androgini (vale a dire, al tempo stesso maschi e femmine). I devoti credevano che, ponendo il proprio seme nel sacerdote, si sarebbero assicurati la fertilit della terra per un altro anno.
 
(continua)
Loggato
saul
Membro familiare
****



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1020
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #36 Data del Post: 14.06.2016 alle ore 11:00:12 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 30.05.2016 alle ore 11:36:26, Stefanotus wrote:
Saul ti vedo informatissimo sull'argomento.
Potresti gentilmente darmi riferimenti su ognuna di queste informazioni?
 
Siti internet dei movimenti che citi, siti che espongono queste notizie etc?
 
Poi ti dir chiaramente anche la mia a riguardo e penso che ... rimarrai soddisfatto.

 (continua)
 
Nessuno di questi significati implicava lomosessualit dei partecipanti; in realt, era il contrario. Tutto dipendeva dallassunto che chi iniziava latto (colui che assumeva il ruolo attivo) stava agendo come vero maschio eterosessuale. Un uomo poteva dominare un altro uomo sodomizzandolo, vale a dire costringendolo nel ruolo subordinato della femmina. Ecco perch era permesso stuprare i nemici alla fine di una battaglia, ma non sodomizzare il proprio schiavo. Nel primo caso, laggressione violenta fa parte del mestiere del soldato; nel secondo caso, ci si prende un vantaggio illecito. Nel caso del sesso rituale, il devoto (attivo) sta interpretando il maschio eterosessuale che pianta il suo seme in un altro uomo che sta interpretando la parte femminile. Quindi ci chiediamo: esisteva il sesso gay come lo intendiamo oggi nellAntico Vicino Oriente? Forse, ma non se ne parla mai nei testi sopravvissuti.
Quale significato potevano avere, allora, gli atti sessuali a cui si riferisce il Levitico? Teoricamente, uno qualsiasi dei tre. La maggior parte degli studiosi pensa che il Levitico si riferisca al terzo significato, a causa della parola usata per condannarli: abominio, in ebraico toevah. Questa parola spesso utilizzata per descrivere loffesa religiosa e questa sezione del Levitico, chiamata dagli studiosi Codice di Santit, parla proprio dellevitare le pratiche religiose e culturali straniere. Quindi il testo del Levitico probabilmente proibisce il sesso con i sacerdoti stranieri, ma non possiamo esserne certi: potrebbero proibire, invece, lo sfruttamento sessuale degli schiavi.
Possiamo per affermare con grande chiarezza cosa il Levitico non proibisce. Non proibisce di innamorarsi di un altro uomo e di avere relazioni intime con lui: il sesso omosessuale non possedeva quella connotazione nellAntico Vicino Oriente. Laffetto tra due uomini non era invece sconosciuto. Un esempio biblico famoso lintima relazione tra Gionata e Davide descritta nei due libri di Samuele. Davide dice di Gionata Tu mi eri molto caro; la tua amicizia era per me preziosa pi che amore di donna (2 Samuele 1:26). Eppure, nel racconto della loro relazione non si parla mai di sesso. Il sesso tra uomini nellAntico Vicino Oriente non significa mai Io ti amo; vuol dire Io ti possiedo. Oggi, ovviamente, non pi cos: il sesso tra due uomini pu voler dire Io ti amo. Ma su questo il Levitico non fa nessun commento.
------------------------------------------------------------------------ -------------------------
CREDO CHE DIRE CHE NON SIAMO DACCORDO E OVVIO: PERO E POSSIBILE CONTROBATTERE CON QUALCHE ELEMENTO CHE ENTRA NEL DETTAGIO STORICO E TEOLOGICO?
GRAZIE                       una preghiera                         saul  
.
 
Loggato
Marmar
Admin
*****



Dio buono

   
WWW    E-Mail

Posts: 7873
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #37 Data del Post: 14.06.2016 alle ore 13:08:04 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Non credo sia necessario trovare dettagli storico-teologici, che pur esistono in numero pi che sufficiente. Ci che guida la chiesa lo Spirito, che notoriamente scrive poco, ma agisce sulle coscienze dei credenti.
 
Se lo Spirito afferma che le unioni gay sono benedette da Cristo, allora pu andare bene io, per, ho sinceri dubbi in proposito.
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Sono gay e credente
« Rispondi #38 Data del Post: 14.06.2016 alle ore 13:47:31 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Saul se leggi i miei commenti sulla discussione di Corinzi e del velo, noterai come alla base di tutto, io stia appunto dalla parte contraria di coloro che attraverso studi storico culturali, linguistici o altro riescano a "sovvertire" il significato primo, quello pi semplice ed immediato del testo biblico. Proprio come fa il signore che tu citi sopra.
 
Troverai la mia posizione ermeneutica e teologica ben descritta. Credo che possa esserti utile.
Lo so, si parla del velo, ma il "meccanismo", il procedimento che uso per l'interpretazione credo ti aiuti anche in questa discussione.
 
Io per penso di essere stato frainteso.
Volevo avere dei riferimenti sulle informazioni che hai. Dove trovi l'elenco delle chiese che hanno accettato queste cose?
La pastoressa lesbica etc etc. Hai siti di riferimento che possa consultare?
Sono molto interessato a studiare i metodi che hanno usato per arrivare alle loro conclusioni.
« Ultima modifica: 14.06.2016 alle ore 13:49:00 by Stefanotus » Loggato
saul
Membro familiare
****



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1020
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #39 Data del Post: 08.08.2016 alle ore 21:16:09 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 14.06.2016 alle ore 13:47:31, Stefanotus wrote:
Saul se leggi i miei commenti sulla discussione di Corinzi e del velo, noterai come alla base di tutto, io stia appunto dalla parte contraria di coloro che attraverso studi storico culturali, linguistici o altro riescano a "sovvertire" il significato primo, quello pi semplice ed immediato del testo biblico. Proprio come fa il signore che tu citi sopra.
 
Troverai la mia posizione ermeneutica e teologica ben descritta. Credo che possa esserti utile.
Lo so, si parla del velo, ma il "meccanismo", il procedimento che uso per l'interpretazione credo ti aiuti anche in questa discussione.
 
Io per penso di essere stato frainteso.
Volevo avere dei riferimenti sulle informazioni che hai. Dove trovi l'elenco delle chiese che hanno accettato queste cose?
La pastoressa lesbica etc etc. Hai siti di riferimento che possa consultare?
Sono molto interessato a studiare i metodi che hanno usato per arrivare alle loro conclusioni.

 
ho avuto il computer rotto e poi la connessione nella mia zona un po' altanelante: un po' come questo forum in questa discussione.
Ben volentieri sarebbe bello  continuare, ma vedo che siete paghi delle vostre e delle nostre certezze.
Bene.
E poi? ci sono fratelli e sorelle che invece , diciamo, 'vagano': non basta dirgli che sbagliano,  perch anche loro, come noi,  dicono che la Bibbia dice....
Ma voi non gli volete parlare.
volete solo dire che sbagliano.
Saaaalve
una preghiera
saul
Loggato
saul
Membro familiare
****



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1020
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #40 Data del Post: 08.08.2016 alle ore 21:20:53 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 14.06.2016 alle ore 13:47:31, Stefanotus wrote:
Saul se leggi i miei commenti sulla discussione di Corinzi e del velo, noterai come alla base di tutto, io stia appunto dalla parte contraria di coloro che attraverso studi storico culturali, linguistici o altro riescano a "sovvertire" il significato primo, quello pi semplice ed immediato del testo biblico. Proprio come fa il signore che tu citi sopra.
 
Troverai la mia posizione ermeneutica e teologica ben descritta. Credo che possa esserti utile.
Lo so, si parla del velo, ma il "meccanismo", il procedimento che uso per l'interpretazione credo ti aiuti anche in questa discussione.
 
Io per penso di essere stato frainteso.
Volevo avere dei riferimenti sulle informazioni che hai. Dove trovi l'elenco delle chiese che hanno accettato queste cose?
La pastoressa lesbica etc etc. Hai siti di riferimento che possa consultare?
Sono molto interessato a studiare i metodi che hanno usato per arrivare alle loro conclusioni.

 
stefano
non so esattamente quale sia il tuo intervento sul velo: se me lo vuoi indicare meglio, andr ben volentieri e vederlo.
Non c' un elenco delle cose che ho citato: ci sono siti e interventi che ho trovato girando e cercando come fai tu e altri.
Ben volentieri , se vuoi te li indico: ma e poi? continuaimo a dirci che noi siamo bravi e 'quelli'(!?) sbagliano.
Dimmi qualcosa
una preghiera
saul
Loggato
Stefanotus
Visitatore

E-Mail

Re: Sono gay e credente
« Rispondi #41 Data del Post: 09.08.2016 alle ore 12:53:57 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Non capisco. Io chiedo a te i link di riferimento delle tue ricerche... e tu mi rispondi chiedendo a me altri riferimenti?
 
 Che roba! Eh Eh  Risatina
« Ultima modifica: 09.08.2016 alle ore 12:54:29 by Stefanotus » Loggato
ester2
Membro familiare
****



Cosi' dice il Signore:"Io onoro quelli che mi onorano"    1Sam.2-30

   
WWW    E-Mail

Posts: 2123
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #42 Data del Post: 09.08.2016 alle ore 20:20:19 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 19.02.2016 alle ore 17:50:16, Itok wrote:

 
Sono gay, vero, ma sono anche credente praticante.

 
Impossibile. Sono due cose incompatibili.  
 
A parte che potevi anche evitare di dire certi particolari, ci sono persone con sensibilit diverse e qualcuno potrebbe sentirsi turbato.
 
Per il resto hai bisogno di ravvederti del tuo peccato, chiedi perdono a Dio affinch tu possa nascere di nuovo secondo le Sacre Scritture.
Loggato
Shangri
Membro
***



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 147
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #43 Data del Post: 15.08.2016 alle ore 18:14:01 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 19.02.2016 alle ore 17:50:16, Itok wrote:
Salve a tutti.  
Certo che trover qui la comprensione di cui ho bisogno senza essere giudicato, mi rivolgo a voi perch un problema recentemente mi affligge.  
Ho 26 anni. Sono gay, lo sono sempre stato, nonostante abbia tentato di reprimere questo lato mio oscuro. Sono gay, vero, ma sono anche credente praticante. Fu a Roma, in un gruppo di preghiera composto da quelle che vengono in modo dispregiativo definite "cattochecche" dagli altri omosessuali, che incontrai un ragazzo. Provammo subito un forte sentimento di attrazione reciproca, che ci port a impegnarci in una lunga relazione, che dura tutt'ora. Da tempo conviviamo, seppur nella pura ed assoluta Castit, temendo entrambi una Punizione Divina. Tuttavia, e qui risiede il senso di questo topic, da poco tempo lui esprime il desiderio di fare l'amore con me per consolidare il legame delle nostre anime. Lo voglio anche io, ma a patto che avvenga sotto la benedizione del Signore e la protezione dello Spirito Santo, al quale siamo entrambi devoti. La mia domanda : premesso che il nostro collante l'amore e non vi nel nostro rapporto malizia alcuna, peccheremmo gravemente nell'intrattenere (perdonatemi) rapporti anali? Se s, qualche pratica meno violenta sarebbe pi accettabile? Ripeto, vivo male la mia condizione di peccatore e sono tormentato da un dissidio interiore che non mi d pace: da una parte l'amore per il mio ragazzo, dall'altra la fortissima Fede nel Signore e la paura di impelagarmi in una selva oscura senza via d'uscita. Vi chiedo di aiutarmi a fare chiarezza. Cos' giusto? Cosa sbagliato?

 
Solo nella Parola di Dio possiamo trovare comprensione di cui hai bisogno giacch Lui il  nostro Creatore. Dici di essere un credente praticante, e la Scrittura dice che dovresti essere una nuova creatura in Cristo Ges, le cose vecchie sono passate, ecco tutte le cose sono diventate nuove (2Cor. 5:17). Con ci dovresti aver un nuovo spirito, una mente nuova e un nuovo cuore dove possa abitare lo Spirito di Cristo; cos per te?
Dici che vivi male il tuo rapporto e che sei tormentato interiormente, anche qua la Scrittura ci vien in aiuto dicendoci Chi non ama non ha conosciuto Dio, perch Dio amore (1Gv.4:8). Strano il tuo rapporto! Dovrebbe farti sentire in pace e felice interiormente, giacch Dio Amore, o no? Di certo qualcosa non va, non credi? Senti il verso 18 di 1Gv.4, che ci vien in aiuto anche qua per capire ci che non va - Nell'amore (che vien da Dio) non c paura (che tu provi), anzi lamore perfetto (li cre maschio e femmina Mt.19:4) caccia via la paura, perch chi ha paura teme un castigo. Quindi chi ha paura non perfetto nellamore.
Dici anche di temere una Punizione Divina, sicuramente fai bene di temerla giacch Dio aborrisce la sodomia, difatti una diretta contraddizione e un negare il fatto che Dio ci ha creati maschio e femmina, marito e moglie. E questa una stupenda illustrazione fisica della relazione che Egli stesso ha con la Sua sposa, la Chiesa. Pi volte vien ripetuto nelle Scritture, di come il Signore abbia creato la relazione tra uomo e donna per darci una rappresentazione visibile della relazione che Egli ha con la Chiesa, il vaso pi debole (1Pt.3:17). La Sua chiesa che genera Suoi figli spirituali (Rm.7:4, la Sua sposa che Egli ama e di cui Egli ha tenera cura. Come il marito capo della moglie, come anche Cristo capo della Chiesa, ed egli stesso il Salvatore del corpo (la chiesa). Parimenti, come la chiesa sottomessa a Cristo, cos le mogli devono essere (in amore) sottomesse ai mariti  (che a loro volta devono amare le proprie mogli, vedi che qua la tua relazione e fuor dal contesto cristiano) in ogni cosa (che glorifica lamore di Dio) Efes. 5:23,24).
Disgraziatamente ai giorni nostri, persino nelle stesse chiese (non parliamo quelli di fuori) cercano di sovvertire o violare il Piano di Dio negando la Grande illustrazione che Egli stesso ha stabilito (la tua relazione conforme a quella indicata dalla Scrittura? - che li creo M e F!
Ora tu chiedi aiuto e far chiarezza. Come fratello (in Cristo) non sta a me giudicare il fratello, ma come consiglia la Parola del nostro Signore se abbiamo qualche parola desortazione, di dirla (Atti 13:15). Cos vedi tu (secondo la Parola) se giusta o sbagliata la tua relazione e sia fatta secondo la tua fede, come disse il Signore a quei ciechi che gli chiesero la vista; ed Egli gliela diede per via della loro fede in Lui, La Parola vivente.
Loggato
Emybluesky82
Osservatore
*



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 16
Re: Sono gay e credente
« Rispondi #44 Data del Post: 02.09.2016 alle ore 17:05:01 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

vedo che il post vecchio, per, se posso ancora essere d' aiuto, perch no.
 
Innanzitutto, non lo dico per farti stare male, ma, l' omosessualit di per se, passiva o attiva, un peccato verso Dio.  
Tuttavia, ci sono tante motivazione per la quale, un credente pu continuare a essere tormentato da questo peccato pur accettando Ges: a volte un problema che risale nell' inconscio: tu conosci la tua storia, come si sono comportati i tuoi genitori con te, se tua madre non ti ha dato abbastanza amore, ecc... una volta h osentito una testimonianza che parlava di un tizio che per circa 40 anni stato credente ed omosessuale, e non riusciva a liberarsi da questa cosa, finch comprese che il suo problema era nella sua mente.
Siamo fatti di corpo anima e spirito, e la mente nel corpo: analizza a fondo te stesso, la tua storia, secondo me, ne verrai accapo.
Loggato
Pagine: 1 2 3 4 5  torna su Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »

Evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl ‐ P.IVA 01264890052 ‐ Privacy policy