Progetto Archippo - Seminari a domicilio
Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati.   Regolamento Leggi il regolamento completo

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

 
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Dottrina e riflessioni bibliche
(Moderatori: andreiu, ilcuorebatte, Asaf)
   Sul dogma "La Trinità"
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 2 3 4 5  ...  29 · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Sul dogma "La Trinità"  (letto 23757 volte)
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW    E-Mail

Posts: 7979
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #30 Data del Post: 14.01.2014 alle ore 10:15:27 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Del resto se fossero un'unica persona come potrebbe, il Figlio, pregare il Padre, come spesso faceva.
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
New
Membro familiare
****



DIO È AMORE

   
WWW    E-Mail

Posts: 3980
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #31 Data del Post: 14.01.2014 alle ore 10:31:54 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 14.01.2014 alle ore 09:54:15, Asaf wrote:
bene questa è un'eresia del II-III sec. chiamata "modalismo", che nega la distinzione delle persone all'interno della Deità.

Concordo con questa importante precisazione del fratello Asaf ed è bene che si sappia perché purtroppo c'è chi ha aderito (speriamo in un ripensamento) al "modalismo" senza prima documentarsi o farsi aiutare dalla Chiesa . Aggiungo queste note tratte dal corso che abbiamo fatto in Chiesa:
 
Sabellio dette origine al modalismo e Ario che negava la Divinità del Signore Gesù diede origine all'arianesimo (oggi i T.d.G.).
 
Agostino rispose così ai gravi errori di Ario e Sabellio:
 
"Quando Gesù disse in Giovanni 10:30: «IO E IL PADRE SIAMO UNO», per il fatto che disse «UNO», ti libera da Ario e per il fatto che disse «SIAMO» ti libera da Sabellio” (Joan. Tr. 36,9).

 

on 14.01.2014 alle ore 10:15:27, Marmar wrote:
Del resto se fossero un'unica persona come potrebbe, il Figlio, pregare il Padre

 
Ottima osservazione!
 
« Ultima modifica: 14.01.2014 alle ore 12:42:48 by New » Loggato
spergot
Visitatore

E-Mail

Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #32 Data del Post: 14.01.2014 alle ore 12:06:59 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

scusate non sapevo queste cose.saranno contenti i tdg...
quindi Dio è una cosa e Cristo è un altra?
dopo tanti anni di convinzioni mi avete fatto scoprire che sbagliavo!!!
ancora più confusione.ma allora io devo pregare Dio o GESù?
aiutatemi a capire altrimenti vado davvero in tilt.
grazie.
Loggato
Asaf
Admin
*****




La verità sta nella Scrittura!

   
WWW    E-Mail

Posts: 4724
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #33 Data del Post: 14.01.2014 alle ore 12:52:37 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 14.01.2014 alle ore 12:06:59, spergot wrote:

ancora più confusione.ma allora io devo pregare Dio o GESù?
aiutatemi a capire altrimenti vado davvero in tilt.
grazie.

 
Ciao cara, l'argomento "preghiera" ci porta fuori tema.
Al limite controlla se c'è già una discussione nel forum con il tasto "cerca", oppure ne apri una nuova.
 
Comunque, il Nuovo Testamento, ed in particolare Gesù, c'insegna ad indirizzare la preghiera a Dio Padre nel nome di Gesù Cristo mediante lo Spirito Santo (Mt.6:6 ss.; Ro.15:30; Fil.3:3; Ef.6:18).
 
Chiuso l'off topic. Restiamo sulla Trinità.
Loggato

Per una corretta esegesi biblica più che questione di testi e contesti è questione di testi e ...teste!
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #34 Data del Post: 14.01.2014 alle ore 15:19:09 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 14.01.2014 alle ore 09:40:03, Marmar wrote:

 
Dio è Padre quando provvede.
 
Dio si è manifestato perfettamente nel Figlio.
 
Lo Spirito Santo è Dio in azione.

 
Queste sono cose riscontrabilissime nella Bibbia, e che di solito, trovano molti accordi.

Concordo pienamente, ma non vedo come ciò possa combaciare col dogma.
A quanti sembra non l'abbiano capito, sto solo cercando in primis di comprendere, e ciò che tu hai scritto è esattamente il mio sentire.
Ciò che ho sempre espresso sono solo argomentazioni per capire meglio e non c'è la minima volontà di, lo ripeto, scardinare nulla.
Comunque intendo chiudere il cerchio, sopratutto perchè leggo le esternazioni di spergot e questo mi dispiace assai.
Un esame delle cose ci porta solo ad esprimere ognuno le cose che sente, che capisce; ciò non costituisce per forza confusione ma diverso sentire che ha solo bisogno di essere messo insieme.
Di certo c'è una cosa, per quanto definito l'argomento resta sempre da aggiornare, perchè ognuno, volendo dare di Dio una definizione incappa per forza in termini impropri; già le parole umane sono di per se improprie di fronte ad un così grande Dio.
Per chiunque lo voglia fare, così tolgo l'incombenza, sul mio sito sono presenti alcune riflessioni in merito.
Questo è il link della premessa al tema e di seguito troverete le altre, così anche Domenico sarà soddisfatto circa la sua domanda.
www.ristoramento.org/5cri.html
 
Se qualche benevola creatura vorrà farmi partecipe del proprio sentire ne sarò felice.
Loggato

Nick skype Ristoramento
New
Membro familiare
****



DIO È AMORE

   
WWW    E-Mail

Posts: 3980
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #35 Data del Post: 14.01.2014 alle ore 15:33:34 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Il Principio di DIO Uno in Tre Persone distinte (Trinità) è espresso così chiaramente nella Bibbia che non si può dubitarne, certo che umanamente l'uomo non può capire come ciò possa essere, ma ciò che dice la Bibbia deve essere accettato per fede.  
 
Immagine tratta da:

 
http://www.bible.ca/trinity/trinity-definition-god.htm
 
« Ultima modifica: 14.01.2014 alle ore 17:01:02 by New » Loggato
ilcuorebatte
Admin
*****




"Noi ci battiamo per il nostro tutto" Atanasio

   
WWW    E-Mail

Posts: 2866
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #36 Data del Post: 14.01.2014 alle ore 16:15:33 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Io devo essere sincero capisco la questione posta da Salvo, e dobbiamo anche ammettere che il dogma trinitario, e prima ancora quello cristologico, hanno avuto un'azione fortemente discriminate sulla cristianità delle ragioni ci devono pure essere, non possiamo ridurre il tutto alla malevolenza delle persone. Senza dilungarsi troppo sui limiti dei metodi d'indagine dei Padri che hanno cercato di affrontare la questione affrontandola su una base di partenza poco consona alla rivelazione cristiana che era quella della filosofia. Se sono arrivati a racchiudere l'affermazione di fede in un dogma questo dovrebbe mettere in guardia anche noi quando vogliamo seguire un certo percorso d'indagine. Qualcuno ha scritto che le critiche più feroci alla teologia trinitaria non sono state tanto rivolte al dogma in se, ma spesso a quanto su questo dogma è stato costruito per cercare di armonizzare conciliare mettere in relazione le differenti verità bibliche che proprio la formulazione dogmatica aveva evitato per impossibilità di sviscerare, limitandosi a prendere atto di una verità enunciata nella Scrittura senza averne la pretesa di poterla spiegare.
Loggato

"Per coloro che credono nessuna prova è necessaria, per coloro che non credono nessuna prova è sufficiente." Stuart Chase
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW    E-Mail

Posts: 7979
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #37 Data del Post: 15.01.2014 alle ore 08:58:53 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Per come la vedo io la trinità non è una verità rivelata, ma una guida cui attenersi per non incappare in errori seri nell'intendere le scritture.
 
Quale sia l'essenza di Dio, a noi umani, non è dato sapere, Dio è tutt'altro rispetto a noi e nelle nostre esperienze non c'è nulla che ce lo possa presentare così com'è nella sua realtà. Ci viene incontro la scrittura parlando di lui in diversi modi.  
 
Nel suo rapportarsi con gli umani, Dio ci viene rappresentato in modi che ad un attento esame, e dando alle scritture l'autorità che gli spetta, non possiamo far altro che intendere nel modo che è stato fatto con la dottrina della trinità, per quanto possa essere lontana dalle  nostre esperienze quotidiane.
 
Se proviamo a fare supposizioni diverse da quelle trinitarie, prima o poi c'imbatteremo in problemi più o meno grandi nell'esaminare le scritture, e dovremo forzarle, o addirittura cambiarle (come alcuni hanno fatto) per armonizzarle con il nostro punto di vista.
 
La trinità non è per nulla esaustiva sul problema della sostanza di Dio, ma prende ciò che è rivelato ed, usando la logica, trae delle conclusioni. In pratica non è altro che un aiuto per facilitare la comprensione delle scritture, evitando di farci incorrere in errori che potrebbero sviare anche in modo serio.
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
elovzu
Amministratore
*****




Ti ama davvero!

   
WWW    E-Mail

Posts: 3881
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #38 Data del Post: 15.01.2014 alle ore 09:18:59 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 14.01.2014 alle ore 12:06:59, spergot wrote:
scusate non sapevo queste cose.saranno contenti i tdg...
quindi Dio è una cosa e Cristo è un altra?
dopo tanti anni di convinzioni mi avete fatto scoprire che sbagliavo!!!
ancora più confusione.ma allora io devo pregare Dio o GESù?
aiutatemi a capire altrimenti vado davvero in tilt.
grazie.

Una piccola parentesi solo per Spergot: come forse avrai capito esistono da sempre posizioni contrastanti su questo argomento. Gli 'estremi' vanno da chi crede che Dio sia un unica persona indivisibile e Padre, Spirito e Figlio siano solo diverse manifestazioni di questo Dio, a chi crede in una totale separazione o anche gerarchia fra le persone (come i TdG). La verità che è stata ben spiegata da Kosher e Domenico sta fra questi due estremi e parla di un Dio unico in 3 persone indivisibili. Come questo possa avvenire e in che forma è stato oggetto da sempre di lunghe discussioni, ma la realtà è che le nostre spiegazioni, per quando filosoficamente ineccepibili e corrette, cozzano comunque contro un limite vero: noi siamo uomini e non abbiamo mai visto Dio. Parliamo di un mondo (quello spirituale) che non è il nostro e ogni spiegazione o paragone sarà sempre limitato dal fatto che non c'è nulla nella creazione che possa paragonarsi al creatore. Ciò che sappiamo lo deduciamo da ciò che Dio stesso dice di sè tramite la scrittura, ma la piena conoscienza di questa realtà l'avremo solo quando lo vedremo faccia a faccia.
Loggato

Francesco

"E' meglio accendere una candela che lamentarsi delle tenebre"
Domenico
Membro familiare
****




Certo, beni e bontà m'accompagneran no (Sal. 23:6)

   
WWW    E-Mail

Posts: 857
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #39 Data del Post: 15.01.2014 alle ore 14:25:42 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ci sono due corrente di pensiero che si esprimono nel seguente modo:
 
1) Gesù è tutto, nella manifestazione del Padre e dello Spirito Santo;
2) Il Padre è tutto, nella manifestazione del Figlio e dello Spirito Santo.
 
In questo modo, sia la prima che la seconda spiegazione, eliminano totalmente l’esistenza delle tre persone, quindi la Trinità, così com'è stata concepita, non è altro che una falsa dottrina da rigettare. Dice giustamente Asaf, questa è eresia.
 
Se si accetta che il Padre è una persona distinta, dal Figlio e dallo Spirito Santo; che il Figlio è una persona distinta dal Padre e dello Spirito Santo, e che lo Spirito Santo è una persona distinta dal Padre e dal Figlio, le due spiegazioni sopra menzionate, non possono essere accettate.
 
Le caratteristiche di una persona
 
Quali sono le caratteristiche di una persona? Intelligenza, sensibilità e volontà. Se le Scritture dimostrano che il Padre ha intelligenza, sensibilità e volontà, provano la Sua personalità. Se il testo Sacro dimostra che il Figlio possiede intelligenza, sensibilità e volontà, prova la sua personalità. Se la Bibbia affermare che lo Spirito Santo, ha intelligenza, sensibilità e volontà, prova la sua personalità.  
 
Le Scritture, sono talmente chiare nel parlare del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo come tre distinte persone, da non lasciare nessun dubbio. Il Padre, parlando del Figlio, non sostiene mai di essere la manifestazione del Figlio; il Figlio, parlando del Padre, non afferma mai di essere la manifestazione del Padre; lo Spirito Santo parlando del Padre e del Figlio, non allude mai di essere la loro manifestazione.  
 
Ognuno dei tre rende testimonianza, il Padre, al Figlio: « Questo è il mio diletto Figlio, nel quale mi sono compiaciuto » (Mtteo 4:17); il Figlio, al Padre Nella casa del Padre mio ci sono molte dimore... (Giovanni 14:2); lo Spirito Santo, al Figlio Ma quando verrà il Consolatore, che vi manderò dal Padre, lo Spirito di verità che procede dal Padre mio, egli testimonierà di me (Giovanni 15:26). La distinzione delle tre persone, è affermata da “miriade di passi”, come giustamente ha detto Asaf.
 
La formula trinitaria, è presentata dalla Scrittura con parole semplici e chiare che non si prestato ad equivoci: Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo (Matteo 28:19); La grazia del Signore Gesù Cristo e l’amore di Dio e la comunione dello Spirito Santo siano con tutti voi (2 Corinzi 13:13). Ce ne sono tanti altri nel Nuovo Testamento.
 
Infine, se si accetta che Dio è: Padre, Figlio e Spirito Santo e che i tre sono distinti l’uno dall’altro per quanto riguarda la personalità, ma uniti iscindibilmente per ciò che concerne la natura della deità, e che lo stato di “essere eterno”, qual è Dio, esclude categoricamente ogni nozione di tempo, perché Egli è fuori del tempo, di conseguenza, non si può usare per Lui, la frase “da quando”.  
 
Pertanto, affermare che: “Dio è Padre quando provvede”, è una affermazione deviante, perché lascia presupporre che, se Egli non provvede, non è più Padre. Per me questo concetto è inaccettabile. Sia che provvede e sia che non lo faccia, Dio è Padre.
Loggato
Domenico
Membro familiare
****




Certo, beni e bontà m'accompagneran no (Sal. 23:6)

   
WWW    E-Mail

Posts: 857
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #40 Data del Post: 15.01.2014 alle ore 15:18:58 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 14.01.2014 alle ore 16:15:33, ilcuorebatte wrote:
Io devo essere sincero capisco la questione posta da Salvo, e dobbiamo anche ammettere che il dogma trinitario, e prima ancora quello cristologico, hanno avuto un'azione fortemente discriminate sulla cristianità delle ragioni ci devono pure essere, non possiamo ridurre il tutto alla malevolenza delle persone. Senza dilungarsi troppo sui limiti dei metodi d'indagine dei Padri che hanno cercato di affrontare la questione affrontandola su una base di partenza poco consona alla rivelazione cristiana che era quella della filosofia. Se sono arrivati a racchiudere l'affermazione di fede in un dogma questo dovrebbe mettere in guardia anche noi quando vogliamo seguire un certo percorso d'indagine. Qualcuno ha scritto che le critiche più feroci alla teologia trinitaria non sono state tanto rivolte al dogma in se, ma spesso a quanto su questo dogma è stato costruito per cercare di armonizzare conciliare mettere in relazione le differenti verità bibliche che proprio la formulazione dogmatica aveva evitato per impossibilità di sviscerare, limitandosi a prendere atto di una verità enunciata nella Scrittura senza averne la pretesa di poterla spiegare.  

 
Se la dottrina della Trinità, unitamente alla cristologia è stata ferocemente criticata nel passato e continua anche ai nostri giorni, con l’obbiettivo, non solo di sradicarla dalla coscienza cristiana, ritenuta falsa e non conforme alle Scritture, ma anche perché non trova una valida spiegazione dal punto di vista filosofico, come nell’unità di Dio ci possono essere tre persone distinte con la stessa natura, e che lo stesso Gesù Cristo possa essere definito Dio e lo Spirito Santo, una reale persona, non è stato solamente perché i grandi cervelli sono scesi in campo, ingaggiando una feroce polemica sul piano della logica e della coerenza, visto che secondo loro, le Scritture non sostengono una simile impostazione interpretativa, ma soprattutto le forze dell’inferno, capitanate da Satana, si sono levate con la loro furia, per smantellare questa sacra verità.
 
Valuta nell’insieme la verità dogmatica della Trinità, la cristologia che definisce Gesù Cristo “il vero Dio” (1Giovanni 5:20) [questo è uno dei tanti passi contenuti nel Nuovo Testamento] e che lo Spirito Santo è una reale persona, al pari del Padre e del Figlio, si può applicare il seguente testo, che recita:
 
Nessuna arma fabbricata contro di te riuscirà; ogni lingua che sorgerà in giudizio contro di te, tu la condannerai. Questa è l’eredità dei servi del SIGNORE, la giusta ricompensa che verrà loro da me », dice il SIGNORE (Isaia 54:17).
 
Loggato
elovzu
Amministratore
*****




Ti ama davvero!

   
WWW    E-Mail

Posts: 3881
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #41 Data del Post: 16.01.2014 alle ore 17:05:33 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Salvo, le regole sono le solite... se hai un testo molto lungo metti semplicemente un link a un documento esterno, se vuoi spiegare la tua posizione condensala in poche righe e postala qui. E' ormai chiaro che tu hai in qualche modo una posizione antitrinitaria o comunque non in linea con la visione trinitaria comune e che, come ogni visione è legittima ma passibile di discussione ed esame da parte di tutti. Quello che mi preoccupa è la tua ultima affermazione. Non so a cosa tu ti riferisca con quel "tutto si muove", ma ogni volta che trovo un'impostazione di tipo "evoluzionistico" in ambito dottrinale o teologico tremo, perché di solito è il prembolo a un'eresia. Spero di sbagliare.  Occhiolino
« Ultima modifica: 16.01.2014 alle ore 17:05:55 by elovzu » Loggato

Francesco

"E' meglio accendere una candela che lamentarsi delle tenebre"
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #42 Data del Post: 16.01.2014 alle ore 18:17:26 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 16.01.2014 alle ore 17:05:33, elovzu wrote:
Salvo, le regole sono le solite... se hai un testo molto lungo metti semplicemente un link a un documento esterno, se vuoi spiegare la tua posizione condensala in poche righe e postala qui. E' ormai chiaro che tu hai in qualche modo una posizione antitrinitaria o comunque non in linea con la visione trinitaria comune e che, come ogni visione è legittima ma passibile di discussione ed esame da parte di tutti. Quello che mi preoccupa è la tua ultima affermazione. Non so a cosa tu ti riferisca con quel "tutto si muove", ma ogni volta che trovo un'impostazione di tipo "evoluzionistico" in ambito dottrinale o teologico tremo, perché di solito è il prembolo a un'eresia. Spero di sbagliare.  Occhiolino

Infatti sbagli assolutamente, ma siccome le regole sono elastiche e sai bene a cosa mi riferisco, penso di non voler creare problemi alla quiete del forum e quindi non metterò nemmeno il link.  
Il tutto si muove che ti spaventa e che secondo me non dovrebbe spaventarti, significa solo che se ci si chiude, e già la chiesa è chiusa e chinata su se stessa, si muore d'inedia spirituale. La chiesa si è mossa nei secoli e le cose si sono evolute, purtroppo anche in negativo, ma  coloro che davvero hanno cercato comunione con Dio non si fermano davanti a dogmi statici, perché camminano, come è scritto nel salmo 84: "camminano di valore in valore fino a che compariscono davanti a Dio in Sion".
Stando a quanto disse a suo tempo Asaf, avrebbe spostato la discussione perché secondo le regole del sito era fuori luogo.
E' stata messa qui perchè se ne potesse discutere senza incombere in quella regola, ma vedo che è meglio lasciare che la quiete continui.
Loggato

Nick skype Ristoramento
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #43 Data del Post: 16.01.2014 alle ore 23:00:49 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 16.01.2014 alle ore 17:05:33, elovzu wrote:
Salvo, le regole sono le solite... se hai un testo molto lungo metti semplicemente un link a un documento esterno, se vuoi spiegare la tua posizione condensala in poche righe e postala qui. E' ormai chiaro che tu hai in qualche modo una posizione antitrinitaria o comunque non in linea con la visione trinitaria comune e che, come ogni visione è legittima ma passibile di discussione ed esame da parte di tutti. Quello che mi preoccupa è la tua ultima affermazione. Non so a cosa tu ti riferisca con quel "tutto si muove", ma ogni volta che trovo un'impostazione di tipo "evoluzionistico" in ambito dottrinale o teologico tremo, perché di solito è il prembolo a un'eresia. Spero di sbagliare.  Occhiolino

Riprendo per un momento da qui, prima che questo 3d diventi una caccia alle streghe, visto l'illuminato post di virtuale.
Come già detto non ho particolari ambizioni, per cui mi astengo dal proseguire sul tema, viste le tue considerazioni nei miei confronti, non senza però fare un breve riassunto.
Ho cominciato questo topic cosciente che avrei smosso il torpore, ma mai avrei pensato che tutto lo stato maggiore si sarebbe levato per contrastarmi.  
Avevo chiesto di esaminare il dogma senza paraocchi, preconcetti, perché a mio avviso manca di qualcosa, e secondo me i paraocchi sono enormi. Mi è stato chiesto di usare le scritture, e mi sono trovato con copia incolla di ciò che fa parte di quello  che è sicuramente una ottima base, la migliore che ci sia fino ad oggi. In parole povere mi sembrava di essere in campagna elettorale. Ora io dico, se una persona esprimendosi circa la trinità dice che è una convenzione, secondo me non può poi spiegare la convenzione perché resta sempre una convenzione.
Ora, per quanto mi riguarda, mi sono prodigato di percorrere le scritture in lungo e in largo, cercando in esse quel lume che nessuno mi può dare, ma mi sono trovato con l'enunciazione da parte di tutti di ciò che è stato chiamato convenzione. Mi si chiede di citare le scritture e io mi domando, quali scritture, visto che a quanto pare tutto ciò che è stato detto fino ad ora è l'unica cosa possibile e non ci sono spazi di manovra.  
Ma allora di quali scritture volete parlare, solo di quello che il vostro lume riesce ad illuminare o di tutte le scritture?
Queste considerazioni sono di Marmar:
Dio è Padre quando provvede.  
Dio si è manifestato perfettamente nel Figlio.  
Lo Spirito Santo è Dio in azione.  
Messe così le cose non sono poi così coerenti con il dogma.
Arriva il cuorebatte che esprime il suo pensiero dicendo quanto segue: "Qualcuno ha scritto che le critiche più feroci alla teologia trinitaria non sono state tanto rivolte al dogma in se, ma spesso a quanto su questo dogma è stato costruito per cercare di armonizzare conciliare mettere in relazione le differenti verità bibliche che proprio la formulazione dogmatica aveva evitato per impossibilità di sviscerare, limitandosi a prendere atto di una verità enunciata nella Scrittura senza averne la pretesa di poterla spiegare". Ora, ci risiamo. Il fatto che qualcuno voglia esaminare le scritture non ne fa un antitrinitario, perché questo appellativo mi sta stretto.
Ora io vi domando quanto segue: "Se uno dice di credere nel Padre, nel figlio e nello Spirito Santo" e un'altro dice di credere in Dio e in Gesù Cristo che Lui ha mandato, quale è la differenza? Il primo sarà salvato e il secondo perduto?
Io ho sentito eresie come: Al di fuori della chiesa cattolica non c'è salvezza e, in ambito pentecostale la stessa frase è stata reiterata, la dove non c'è di peggio che non sto nemmeno qui a evocare. MA queste cose non scuotono il dogma e allora restano tutto al più in una pagina o due sul forum.
L'interesse per il tema è stato enorme, perché il primo post è stato scritto il 10 Gennaio 2014, e ad oggi, 16 Gennaio, ossia in soli 6 giorni è stato visitato da circa 900 persone, perché? Per curiosità, per desiderio di novità, per stanchezza dogmatica o semplicemente per leggere cosa scriverà l'eretico.
Sta di fatto che il mio sito per varie ragioni è stato visitato in merito alla questione e non ho mai detto punto è basta, ma ho sempre lasciato la porta aperta, perchè le considerazioni personali, possono si influenzare chi legge, ma se è specificato che è un  personale sentire, ognuno è libero di valutare ciò che legge. Del resto tanta letteratura che si trova nelle librerie evangeliche lascia spesso a desiderare.
 
Domenico mi ha detto che non rispondo alle parole che ho scritto all'inizio e qualcuno invece aveva fretta di arrivare alla conclusione, come se affermare qualche cosa significa mettersi l'anima in pace, o aver capito ciò di cui si parla.
Infine arriva l'amara considerazione di spergot che mi ha fatto molto male; per fortuna è intervenuto elovzu che ha rimesso le cose a posto.  
Ora ho tralasciato tante cose che è inutile evocare e arrivo alla conclusione ripetendo che non accetto l'appellativo di antitrinitario, perchè sono uno che cammina, mentre i dogmi hanno addormentato le menti e gli slogan hanno dato alla fede una dimensione intellettuale.
« Ultima modifica: 16.01.2014 alle ore 23:07:57 by salvo » Loggato

Nick skype Ristoramento
stella2
Membro familiare
****



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 766
Re: Vorrei esaminare con voi il dogma "La tri
« Rispondi #44 Data del Post: 16.01.2014 alle ore 23:56:45 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 16.01.2014 alle ore 23:00:49, salvo wrote:

 qualcuno invece aveva fretta di arrivare alla conclusione, come se affermare qualche cosa significa mettersi l'anima in pace, o aver capito ciò di cui si parla.

 
.
Per quanto riguarda me ed il fatto di metterti fretta, non era certo quello l'intento del mio intervento!  
Diciamo che non ho apprezzato il modo in cui hai impostato il tuo 3d.
L'idea che mi sono fatta col proseguo degli interventi degli altri (e quindi dei tuoi) è che tu volevi fare dire a qualcun'altro quello che volevi dire tu.. allora te l'ho chiesto io.
Io avrei preferito ( considerazione personale da utente non proprio maturo) che tu la dicessi tutta nel primo post e poi avessi fatto discutere gli altri se condividevano o meno e da lì magari giungere ad una comune visione o magari no.
Tralascio il commento al resto che mi riguarda
Loggato

Così dice il SIGNORE:
«Fermatevi sulle vie e guardate, domandate quali siano i sentieri antichi, dove sia la buona strada, e incamminatevi per essa;voi troverete riposo alle anime vostre! GEREMIA 6:16
Pagine: 1 2 3 4 5  ...  29 · torna su · Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »

Evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl ‐ P.IVA 01264890052 ‐ Privacy policy