Progetto Archippo - Seminari a domicilio
Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati.   Regolamento Leggi il regolamento completo

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

 
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Esegesi dell'Antico Testamento
(Moderatori: andreiu, Asaf)
   PROVERBI 26, 4-6
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1  vai in fondo Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: PROVERBI 26, 4-6  (letto 2630 volte)
kosher
Membro familiare
****




Neve Shalom Wahat al-Salam

   
WWW    E-Mail

Posts: 423
PROVERBI 26, 4-6
« Data del Post: 14.08.2012 alle ore 11:49:05 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Proverbi 26,4-6
 
4 Non rispondere allo stolto secondo la sua follia,
perch tu non gli debba somigliare.
5 Rispondi allo stolto secondo la sua follia, perch non abbia ad apparire saggio ai propri occhi.
6 Chi affida messaggi a uno stolto
si taglia i piedi e si abbevera di afflizione.

 
Questi versi mi han sempre messo in difficolt.
Rispondere o non rispondere?
Loggato

Dominus noster Iesus Christus, Deus unigenitus, primogenitus totius creationis.
Eliu.ilBuzita
Membro
***



In principio Dio cre.

   
WWW    E-Mail

Posts: 77
Re: PROVERBI 26, 4-6
« Rispondi #1 Data del Post: 14.08.2012 alle ore 12:25:50 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Eh... dipende.
Il libro dei Proverbi pieno di indicazioni sul come vivere la vita e le relazioni ogni giorno. A volte i suoi messaggi possono sembrare poco chiari, ma, come per il resto della Scrittura, non cos!
Nel passo che tu citi ci sono messaggi che sembrano discordanti. Ma solo sembrano.
Dipende dal singolo caso.
 
Proverbi 26:4 Non rispondere allo stolto secondo la sua follia, perch tu non gli debba somigliare.
 
Hai presente il proverbio (non biblico) non discutere con uno stolto perch ti abbassa al suo livello e ti batte con l'esperienza? Ecco, riguarda proprio i casi in cui uno stolto ti vuole fare discutere o litigare con lui per futili motivi, semplicemente al fine di farti perdere il controllo e di dimostrare di essere pi intelligente di te. Questo avviene solitamente (e stranamente...) quando sono presenti altre persone ad assistere alla discussione.
Uno stolto, essendo stolto, ha pochi punti in immagine ed in reputazione di fronte agli altri. E chiaramente non ammetter questo, quindi non lavorer mai su se stesso per migliorarsi e migliorare l'opinione degli altri su di lui. Rester sempre allo stesso punteggio, basso.
Nella sua mente, come fare per guadagnare punti reputazione agli occhi degli altri? Giocando sulla differenza.
La sua immagine agli occhi degli altri sicuramente pi bassa di quella del non-stolto. Ci che appare appunto la differenza (ragioniamo sempre in termini di punteggio reputazione). Cos, invece di impegnarsi riducendo la differenza alzando i suoi stessi punti (lavorando su se stesso), sceglier il metodo facile, ovvero di fare apparire il non-stolto come stolto, facendolo litigare come lui stesso davanti agli altri. Cos l'immagine dello stolto migliora. Come? Non aumentando i suoi punti, ma riducendo quelli dell'altro, facendolo diventare stolto come lui.
Ed uno stolto, facendo questo e facendoci "perdere le staffe" capace di rovinare la nostra evangelizzazione...
Ecco perch sono importanti la saggezza e l'autocontrollo!
 
Proverbi 26:5 Rispondi allo stolto secondo la sua follia, perch non abbia ad apparire saggio ai propri occhi.
 
Qui entriamo nei casi in cui lo stolto vuole discutere sui temi davvero importanti, dimostrando di avere ragione su di noi e che noi ci sbagliamo. Bisogna valutare, in cuore, se vale la pena rispondere
Vale la pena rispondere quando, continuando nel suo sbaglio, lo stolto rischia di fare cose sbagliate per se stesso o per gli altri. Rispondere quindi diventa un tentativo di correzione.
Spesso mi riservo questo per i momenti in cui vogliono dimostrare (sempre davanti agli altri) che mi sbaglio nel seguire il Signore.
Cosa succede in quei casi? Se lo stolto vince, ovvero se ne va via convinto, in cuore suo, di aver ragione nel non seguire il Signore, torna a casa credendo di fare una cosa buona nel non seguire il Signore. Allora, in quanto credente (e seguendo il comandamento in 1 Pietro 3:15 ed in Ezechiele 33:7-9), non posso lasciarlo andare via facendolo restare nella sua stoltezza, ma devo fare il possibile per mostrargli che sbaglia, restando fedele, nell'amare e nel parlare, al Signore. Il punto in cui ci si ferma dove una persona deve scegliere. La scelta nel cuore resta libera e personale.
Ma compito del credente avvisare lo stolto, con quanto pi amore possibile, del fatto che sta facendo uno sbaglio.
Questo sui temi importanti, e senza farsi trascinare nella follia dello stolto. Occorrono preparazione, meditazione e tanta preghiera per saper rispondere, e nessun credente dovrebbe trascurare quest'aspetto, anche per poco, almeno credo.
 
Proverbi 26:6 Chi affida messaggi a uno stolto
si taglia i piedi e si abbevera di afflizione.

 
Ah beh... in parole semplici: non affidare qualcosa per te molto importante ad uno stolto, o ti ritroverai sicuramente a soffrire in qualche modo per questo. Quindi non affidare niente di importante ad uno stolto, ne guadagnerai e basta.
Un consiglio estremamente saggio dal libro dei Proverbi!
 
Credo proprio che la Bibbia non si contraddica nemmeno in questi passi!
Comunque ci ho provato.
Il Signore ti benedica grandemente.
Loggato

Apocalisse 3:20
Ecco, io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la mia voce e apre la porta, io entrer da lui e cener con lui ed egli con me.
...
Parole di Ges.
Hai mai provato a dargli una possibilit?
Virus
Membro supporter
*****



He died for me... and now I live for Him!

   
WWW    E-Mail

Posts: 5829
Re: PROVERBI 26, 4-6
« Rispondi #2 Data del Post: 20.08.2012 alle ore 12:48:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

<< Ogni volta che sentiamo un'affermazione stolta, dobbiamo valutare (con saggezza) se la conseguenza di una nostra risposta sar quella descritta in Proverbi 26:4 oppure quella in Proverbi 26:5, e usare il proverbio appropriato per la situazione. Se non abbiamo la saggezza per determinare quello che dobbiamo fare, possiamo usare Giacomo 1:5 >>
(fonte www.laparola.net)
 
Se poi qualcuno di voi manca di saggezza, la chieda a Dio che dona a tutti generosamente senza rinfacciare, e gli sar data
« Ultima modifica: 20.08.2012 alle ore 12:50:24 by Virus » Loggato

Nessuna parola cattiva esca dalla vostra bocca, ma se ne avete una buona per l'edificazione, secondo il bisogno, ditela affinch conferisca grazia a quelli che ascoltano ( Efesini 4:29 )
Asaf
Admin
*****




La verit sta nella Scrittura!

   
WWW    E-Mail

Posts: 4724
Re: PROVERBI 26, 4-6
« Rispondi #3 Data del Post: 25.08.2012 alle ore 08:50:13 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Rappresentano due momenti diversi in cui bisogna discernere saggiamente quando tacere e quando parlare, perch ci pu essere un momento per entrambi.
 
Ci sono momenti in cui un uomo saggio non deve improntare il suo parlare a quello di uno stolto, al punto tale da rispondergli secondo la sua stoltezza (per es. se vanta se stesso, non rispondergli vantandoti di te stesso).
 
Tuttavia ci sono casi che un uomo saggio user la sua saggezza, quando prendendo atto di quello che dice lo stolto, ci pu essere lo spiraglio per convincere, esortare, ... quindi fare del bene o quantomeno prevenire ulteriori guai, per s o per gli altri (per es. se il silenzio pu essere considerato come prova della debolezza della propria causa, in tal caso rispondere allo stolto sar motivo per non farlo sentire saggio ai propri occhi, che pu essergli vanto di vittoria o comunque quello di avere ragione).
Loggato

Per una corretta esegesi biblica pi che questione di testi e contesti questione di testi e ...teste!
kosher
Membro familiare
****




Neve Shalom Wahat al-Salam

   
WWW    E-Mail

Posts: 423
Re: PROVERBI 26, 4-6
« Rispondi #4 Data del Post: 25.08.2012 alle ore 10:37:50 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Grazie a tutti per gli interventi.
 
Trovo molto interessante la traduzione della Tilc:
 
Non rispondere ad una domanda stupida
e non somiglierai allo stolto che l'ha fatta;
se devi rispondere, dagli una risposta sciocca
e capir che non deve credersi sapiente.
Loggato

Dominus noster Iesus Christus, Deus unigenitus, primogenitus totius creationis.
The_Red_Baron
Membro
***



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 57
Re: PROVERBI 26, 4-6
« Rispondi #5 Data del Post: 17.02.2019 alle ore 23:20:57 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Anche io mi sono soffermato spesso su questa apparente contraddizione
 
ipotizzo che quanto stato detto, di valutare caso per caso sia il senso del passo di proverbi
 
ne una prova Ges,  spesso gli facevano domande solo per incastrarlo o metterlo in difficolt
e rispondeva facendogli fare una figuraccia
 
mentre quando Pilato gli chiese cos' la Verit
NON HA RISPOSTO
 
Saluti
Loggato
Giulio
Osservatore
*



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 19
Re: PROVERBI 26, 4-6
« Rispondi #6 Data del Post: 21.09.2019 alle ore 15:09:14 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Tradotto letteralmente dall'ebraico forse si capisce meglio:
 
אַל-תַּעַן כְּסִיל, כְּאִוַּלְתּוֹ: פֶּן-תִּשְׁוֶה-לּוֹ גַם-אָתָּה.
Non risponderai allo stolto, come la sua stupidit (usando la sua stupidit), affinch sarai uguale a lui anche tu;
 
עֲנֵה כְסִיל, כְּאִוַּלְתּוֹ: פֶּן-יִהְיֶה חָכָם בְּעֵינָיו.
 
rispondi (invece) allo stolto, come la sua stupidit (usando la sua stupidit), affinch si presenter a essere un saggio ai suoi occhi (affinch si creder di essere un saggio ai suoi propri occhi)
 
La differenza sta nel fatto che i verbi rispondere sono scritti in due forme diverse nel versetto 4 e nel versetto 5 Nel versetto 4 e coniugato il verbo rispondere al futuro quindi:" risponderai " invece nel 5 e coniugato all'imperativo "Rispondi!
« Ultima modifica: 21.09.2019 alle ore 15:17:07 by Giulio » Loggato
Pagine: 1  torna su Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »

Evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl ‐ P.IVA 01264890052 ‐ Privacy policy