Progetto Archippo - Seminari a domicilio
Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati.   Regolamento Leggi il regolamento completo

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

 
   I Forum di Evangelici.net
   Utilit varia
   Archivio discussioni

   Re: Una salvezza certa o incerta???
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 2 3  vai in fondo Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Re: Una salvezza certa o incerta???  (letto 2087 volte)
Il_Cigno
Membro familiare
****



Io sono la via, la verit e la vita.

   
WWW    E-Mail

Posts: 694
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Data del Post: 25.07.2003 alle ore 14:27:31 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Io ci andrei paino a chiamarla eresia perch sta scritto che "chi persevera sino alla fine sar salvato".....
Loggato

Egli render ancora il sorriso alla tua bocca, sulle tue labbra metter canti d'esultanza.
(Giobbe 8:21)
Claudio
Membro familiare
****



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 333
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #1 Data del Post: 25.07.2003 alle ore 15:31:10 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

concordo con Il_Cigno
un caro saluto e  
Pace e Bene
Claudio
Loggato
Claudio
Membro familiare
****



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 333
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #2 Data del Post: 25.07.2003 alle ore 15:36:57 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

tu pensi che Giuda non abbia mai conosciuto la Grazia di Dio?  
un caro saluto e  
Pace e Bene
Claudio
Loggato
Il_Cigno
Membro familiare
****



Io sono la via, la verit e la vita.

   
WWW    E-Mail

Posts: 694
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #3 Data del Post: 25.07.2003 alle ore 15:40:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Inoltre Pietro stesso ha rinnegato Ges....eppure un eletto.
Loggato

Egli render ancora il sorriso alla tua bocca, sulle tue labbra metter canti d'esultanza.
(Giobbe 8:21)
ilcuorebatte
Admin
*****




"Noi ci battiamo per il nostro tutto" Atanasio

   
WWW    E-Mail

Posts: 2861
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #4 Data del Post: 25.07.2003 alle ore 16:29:59 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Mi sembra che l'esortazione che l'autore dell'epistola agli Ebrei rivolge ai suoi lettori al cap. 10,26 sia abbastanza chiara...  
 
L'impressione sinceramente e che irrigidirsi gratuitamente sulle formulazioni teologiche non sempre rende giustizia alla Verit.
Anche la Sola Grazia un affermazione dottrinale che nasce in un contesto storico e teologico che la contestualizzano.  
La dottrina nasce in risposta al bisogno di una definizione, questo non vuol dire che prima di tale affermazione i cristiani non conoscessero tale verit, solo che non c'era l'esigenza di definirla in maniera ragionata.  
L'eccessiva definizione nasce come autodifesa; per forza di cose risulter nella sua formulazione reattiva e inizialmente sbilanciata, irrigidirsi sulla formulazione equivale spesso a forzare l'esegesi di diversi passi biblici.
Questo magari per un altro argomento.
Loggato

"Per coloro che credono nessuna prova necessaria, per coloro che non credono nessuna prova sufficiente." Stuart Chase
SweetHawk
Membro familiare
****



Amatevi come Io vi ho amati.....

   
WWW    E-Mail

Posts: 606
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #5 Data del Post: 25.07.2003 alle ore 16:37:28 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 25.07.2003 alle ore 16:29:59, ilcuorebatte wrote:
Mi sembra che l'esortazione che l'autore dell'epistola agli Ebrei rivolge ai suoi lettori al cap. 10,26 sia abbastanza chiara...  
 
L'impressione sinceramente e che irrigidirsi gratuitamente sulle formulazioni teologiche non sempre rende giustizia alla Verit.
Anche la Sola Grazia un affermazione dottrinale che nasce in un contesto storico e teologico che la contestualizzano.  
La dottrina nasce in risposta al bisogno di una definizione, questo non vuol dire che prima di tale affermazione i cristiani non conoscessero tale verit, solo che non c'era l'esigenza di definirla in maniera ragionata.  
L'eccessiva definizione nasce come autodifesa; per forza di cose risulter nella sua formulazione reattiva e inizialmente sbilanciata, irrigidirsi sulla formulazione equivale spesso a forzare l'esegesi di diversi passi biblici.
Questo magari per un altro argomento.

 
Guarda hai espresso il nocciolo della questione con una chiarezza disarmante.... concordo pienamente che certi "slogan" sono nati pi per la necessit di semplificare e provocare un effetto immediato. E giustamente fai risaltare il fatto che su certe posizioni ci si poi "irrigiditi" per motivi di autodifesa....
 
Queste forzature sono errate, non si deve violentare la Verit a nostro uso e consumo, aldil delle esigenze storiche contingenti....
 
PACE E BENE
Loggato

Inquietum est cor nostrum donec requiescat in Te. (Sant'Agostino - Confessioni I, 1)
marghe
Visitatore

E-Mail

Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #6 Data del Post: 25.07.2003 alle ore 17:30:35 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

X Reformed
 
Vedi post sul thread:  
 
 Ma... la salvezza si pu perdere?
Loggato
salvo
Membro familiare
****




Io so che il mio Redentore vive.

   
WWW    E-Mail

Posts: 1053
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #7 Data del Post: 25.07.2003 alle ore 19:14:54 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Io credo che sarebbe bene dichiarare su che basi vive la certezza; ci sono molte certezze relative e una certezza assoluta.  
Iddio ha sempre posto dei "se" davanti alle promesse che ha fatte al suo popolo, se Lui ha posto dei "se", perch qualcuno vuole essere assoluto?
Chi conosce il proprio cuore e il poprio domani, tanto da poter affermare categoricamente alcunch, togliendo tutti i "se" che Iddio ha posti?
C' forse qualcuno che sa cosa far domani?
Riflettere, prima, perch l'eccessiva sicurezza fa scomparire tutti i "se " che Dio ha posti, dando per scontato che non esistano.
Non pare che sia la via migliore quella di andare oltre ai termini che Iddio ha posto.
Per nostra fortuna Iddio non un uomo, ma fa quello che vuole e nessuno potr mai rimproverarlo (vedi il discorso che Iddio fece a Giobbe).
Ebbene si, cos recita Giacomo a color che parlano dicendo "Sorridenteomani andremo, domani faremo", a loro dice: "Se Dio vuole andremo, se Dio vuole faremo".
Un poco di umilt non guasta mai. Credo
« Ultima modifica: 25.07.2003 alle ore 19:16:33 by salvo » Loggato

Nick skype Ristoramento
pauline
Membro familiare
****






   
WWW    E-Mail

Posts: 961
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #8 Data del Post: 25.07.2003 alle ore 22:00:14 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Io credo che bisogna rispettarsi l'un l'altro.
Personalmente credo che la salvezza non si possa perdere, ma conosco tanti fratelli a cui voglio molto bene che credono il contrario.
OK, per me non un problema. Amano il Signore, hanno accettato Ges nel loro cuore, a me basta! Hu?! Hu?! Hu?! Hu?!
Loggato




Alessandra80
Membro
***




Visita il sito: Jesus We Love You

1682645008 1682645008    
WWW    E-Mail

Posts: 250
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #9 Data del Post: 27.07.2003 alle ore 15:56:35 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Concordo con chi ha detto che la salvezza si pu perdere!
bello l'esempio di Giuda Sorriso

 
Bisogna fare un cammino con Dio per essere salvati...
Accettare Ges nella propria vita e confessarlo con la propria bocca il primo passo per ricevere la salvezza ma poi, il cammino continua...
 
Una domanda per chi non pensa si possa perdere la salvezza...
Come pu un cristiano che ha accettato Ges nella Sua propria vita e che poi si svia dal cammino cristiano ...come pu essere salvato? Indeciso
Loggato

Non basta vivere o morire...Scuoti la Nazione fallo per Ges! Sorriso



AmazingGrace
Membro
***



Amazing Grace

   
WWW    E-Mail

Posts: 259
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #10 Data del Post: 27.07.2003 alle ore 16:53:13 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Vi faccio un esempio: faccio un peccato..( uno qualsiasi...a chi non capita?) prendo la macchina..faccio un incidente e muoio non avendo il tempo di chiedere a Dio perdono..secondo voi dove vado??
Secondo me l'unico modo per perdere la salvezza quello di rinnegare Ges...e cio tornare indietro e riuscire per la porta da cui siamo entrati ( vd. Giuda....) Lui stesso che garantisce per la nostra salvezza..Lui la nostra garanzia..e so che se la mia fiducia in Lui...nessuno potr smuovermi..La mia casa fondata sulla roccia..e non potr essere smossa!
Loggato

๑๑If God brought me to it, He will bring me through it๑๑
๑๑Sorridenteoubt your doubts and believe your beliefs!๑๑
pauline
Membro familiare
****






   
WWW    E-Mail

Posts: 961
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #11 Data del Post: 27.07.2003 alle ore 19:53:06 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Concordo con Lory.
Anche perch, se la salvezza si pu perdere, significa che un po' di merito mio se la conservo. Quindi Ges "ha fatto solo una parte del lavoro"!!! Il resto spetterebbe a me, alle mie forze.
Su questo sono molto in dubbio
 
 Vago
Loggato




Sensei
Visitatore

E-Mail

Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #12 Data del Post: 27.07.2003 alle ore 20:03:41 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

Ges chiede
 
"Cosa vuoi che io faccia per te?"
 
Sta a noi chiedere la sua salvezza.
 
In questo sono sicuro di non sbagliare.
Loggato
pauline
Membro familiare
****






   
WWW    E-Mail

Posts: 961
Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #13 Data del Post: 27.07.2003 alle ore 20:06:06 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Sta a noi chiedere la sua salvezza, ma,grazie a Dio, non sta a noi cercare di mantenerla. Sorridente
Loggato




marghe
Visitatore

E-Mail

Re: Una salvezza certa o incerta???
« Rispondi #14 Data del Post: 28.07.2003 alle ore 12:11:09 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio


on 25.07.2003 alle ore 19:14:54, salvo wrote:
Io credo che sarebbe bene dichiarare su che basi vive la certezza; ci sono molte certezze relative e una certezza assoluta.  
Iddio ha sempre posto dei "se" davanti alle promesse che ha fatte al suo popolo, se Lui ha posto dei "se", perch qualcuno vuole essere assoluto?
Chi conosce il proprio cuore e il poprio domani, tanto da poter affermare categoricamente alcunch, togliendo tutti i "se" che Iddio ha posti?
C' forse qualcuno che sa cosa far domani?
Riflettere, prima, perch l'eccessiva sicurezza fa scomparire tutti i "se " che Dio ha posti, dando per scontato che non esistano.
Non pare che sia la via migliore quella di andare oltre ai termini che Iddio ha posto.
Per nostra fortuna Iddio non un uomo, ma fa quello che vuole e nessuno potr mai rimproverarlo (vedi il discorso che Iddio fece a Giobbe).
Ebbene si, cos recita Giacomo a color che parlano dicendo "Sorridenteomani andremo, domani faremo", a loro dice: "Se Dio vuole andremo, se Dio vuole faremo".
Un poco di umilt non guasta mai. Credo

 
Sottoscrivo in pieno il messaggio di Salvo, che con parole semplici ha centrato il problema.
 
Anch'io quando sento qualcuno affermare: io sono gi "seduto" con Cristo, penso che un poco di umilt, insieme al sacro timor di Dio, non guasti mai.
 
Oltretutto c' il pericolo che a sentirsi gi seduti, ci si sieda veramente.
 
Cor1 9,24
 Non sapete che nelle corse allo stadio tutti corrono, ma uno solo conquista il premio? Correte anche voi in modo da conquistarlo!
 
Loggato
Pagine: 1 2 3  torna su Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »

Evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl ‐ P.IVA 01264890052 ‐ Privacy policy