Progetto Archippo - Seminari a domicilio
Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati.   Regolamento Leggi il regolamento completo

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

 
   I Forum di Evangelici.net
   Vita di chiesa e cammino cristiano
   Vita cristiana
(Moderatore: andreiu)
   Vita eterna. Cos'è?
« Nessun Topic | Prossimo Topic »
Pagine: 1  · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Vita eterna. Cos'è?  (letto 245 volte)
Marmar
Admin
*****



Dio è buono

   
WWW    E-Mail

Posts: 7821
Vita eterna. Cos'è?
« Data del Post: 11.09.2021 alle ore 10:07:21 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Uno spunto per ragionare sul concetto di "vita eterna" .
 
https://www.gotquestions.org/Italiano/Vita-Eterna.html
Loggato

Aiutiamoci gli uni gli altri a liberarsi da quello che ritarda il nostro cammino.
Sandro_48
Membro familiare
****




W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1935
Re: Vita eterna. Cos'è?
« Rispondi #1 Data del Post: 14.09.2021 alle ore 20:21:16 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

La vita eterna? quella se viene non impedisce malattia e morte fisica.
Più importante è : "come ricevere il perdono dei peccati?".=premessa x entrare nella vita eterna.  
Quindi andiamo a leggere : come ricevere da Dio il Perdono dei Peccati!
 
Sandro_48
« Ultima modifica: 19.09.2021 alle ore 17:01:13 by Sandro_48 » Loggato

http://studiandolateologia.ning.com
http://consulenzaebraica.forumfree.it
http://forumbiblico.forumfree.it
http://ebreieisraele.forumfree.it
Sandro_48
Membro familiare
****




W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1935
Re: Vita eterna. Cos'è?
« Rispondi #2 Data del Post: 16.09.2021 alle ore 21:22:20 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Contenuto condiviso con: I tuoi amici
Come faccio a ricevere il perdono di Dio?
RISPOSTA
In Atti 13:38 è scritto: “Vi sia dunque noto, fratelli, che per mezzo di lui vi è annunziato il perdono dei peccati”.
Che cos’è il perdono e perché ne ho bisogno?
La parola “perdono” significa “mettere una pietra sopra”, condonare, cancellare un debito. Quando facciamo un torto a qualcuno, ne cerchiamo il perdono per ripristinare i rapporti. Il perdono non viene accordato perché una persona lo meriti. Nessuno merita di essere perdonato. Il perdono è un atto d’amore, di misericordia e di grazia. È la decisione di non tenercela più con una persona, nonostante ciò che ti ha fatto.
La Bibbia ci dice che noi tutti abbiamo bisogno del perdono di Dio. Tutti abbiamo commesso il peccato. In Ecclesiaste 7:20 è scritto: “Certo, non c’è sulla terra nessun uomo giusto che faccia il bene e non pecchi mai”. 1 Giovanni 1:8 afferma: “Se diciamo di essere senza peccato, inganniamo noi stessi, e la verità non è in noi”. Ogni peccato è, in ultima analisi, un atto di ribellione contro Dio (Salmi 51:4). Ne consegue che abbiamo disperatamente bisogno del Suo perdono. Se i nostri peccati non sono perdonati, trascorreremo l’eternità a patirne le conseguenze (Matteo 25:46; Giovanni 3:36).
Il perdono: come faccio ad averlo?
La buona notizia è che Dio è amorevole e misericordioso, ansioso di perdonarci dei nostri peccati! 2 Pietro 3:9 ci dice: “Il Signore […] è paziente verso di voi, non volendo che qualcuno perisca, ma che tutti giungano al ravvedimento”. Dio desidera perdonarci, perciò ha provveduto al nostro perdono.
L’unico castigo giusto per i nostri peccati è la morte. La prima parte of Romani 6:23 dichiara: “Perché il salario del peccato è la morte…”. La morte eterna è quanto abbiamo guadagnato con i nostri peccati. Dio, nel Suo piano perfetto, si fece essere umano: Gesù Cristo (Giovanni 1:1, 14). Gesù morì sulla croce, subendo il castigo che meritavamo noi: la morte. 2 Corinzi 5:21 c’insegna questo: “Colui che non ha conosciuto peccato, egli lo ha fatto diventare peccato per noi, affinché noi diventassimo giustizia di Dio in lui”. Gesù morì sulla croce, subendo il castigo che meritavamo noi! Con la Sua morte, Gesù, essendo Dio, provvide al perdono per i peccati del mondo intero. In 1 Giovanni 2:2 è scritto: “Egli è il sacrificio propiziatorio per i nostri peccati, e non soltanto per i nostri, ma anche per quelli di tutto il mondo”. Gesù risuscitò dai morti, proclamando la Sua vittoria sul peccato e sulla morte (1 Corinzi 15:1-28). Grazie a Dio, mediante la morte e risurrezione di Gesù Cristo è vero quanto è affermato nella seconda metà di Romani 6:23: “…ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore”.
Vuoi che i tuoi peccati siano perdonati? Hai un fastidioso senso di colpa di cui non ti sembra possibile sbarazzarti? Il perdono dei peccati è a tua disposizione se riponi la tua fede in Gesù Cristo come tuo Salvatore. Efesini 1:7 dice: “In lui abbiamo la redenzione mediante il suo sangue, il perdono dei peccati secondo le ricchezze della sua grazia”. Gesù pagò il nostro debito per noi, affinché noi potessimo essere perdonati. Tutto quello che devi fare è chiedere a Dio di perdonarti mediante Gesù, credendo che Gesù morì pagando per il tuo perdono, e che ti perdonerà! Giovanni 3:16-17 contiene questo meraviglioso messaggio: “Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. Infatti Dio non ha mandato suo Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui”.
Il perdono: è davvero così facile ottenerlo?
Certo, è così facile! Non puoi guadagnarti il perdono di Dio. Non puoi pagare per ottenere il tuo perdono da Dio. Puoi soltanto riceverlo, per fede, mediante la grazia e la misericordia di Dio. Se vuoi accettare Gesù Cristo come tuo Salvatore e ricevere il perdono di Dio, ecco una preghiera che puoi fare. Dire questa o qualunque altra preghiera non ti salverà. È solo affidarti a Gesù Cristo che può provvedere il perdono dei peccati. Questa preghiera è semplicemente un modo per esprimere a Dio la tua fede in Lui e per ringraziarLo di aver provveduto al tuo perdono: "Signore, so di aver peccato contro di Te e di meritare il castigo. Però Gesù ha preso il castigo che meritavo io, in modo che attraverso la fede in Lui io potessi essere perdonato/a. Rinuncio al mio peccato e metto la mia fiducia in Te per la salvezza. Grazie per la Tua meravigliosa grazia e per il Tuo meraviglioso perdono! Amen!"
Hai preso una decisione per Cristo grazie a quello che hai letto qui? Se lo hai fatto, ti preghiamo di cliccare sul pulsante sottostante "Oggi ho accettato Gesù".
« Ultima modifica: 21.09.2021 alle ore 11:02:37 by Sandro_48 » Loggato

http://studiandolateologia.ning.com
http://consulenzaebraica.forumfree.it
http://forumbiblico.forumfree.it
http://ebreieisraele.forumfree.it
Sandro_48
Membro familiare
****




W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1935
Re: Vita eterna. Cos'è?
« Rispondi #3 Data del Post: 22.09.2021 alle ore 21:45:43 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Contro la paura della morte fisica (Francesco di Assisi)
 
FF. 809 Trascorse i pochi giorni che gli rimasero in un inno di lode,
invitando i suoi compagni dilettissimi (frate Angelo e frate Leone), a lodare
con lui Cristo. Egli poi, come gli fu possibile, proruppe in questo salmo:
"con la mia voce ho gridato al Signore, con la mia voce ho chiesto soccorso al Signore (salmo 141). Invitava pure tutte le creature alla lode di Dio, e con certi versi, che aveva composto un tempo, le esortava all'amore divino. Perfino la morte, a tutti terribile e odiosa, esortava alla lode, e andandole incontro lieto, la invitava ad essere suo ospite: " Ben venga, mia sorella morte ! "
FF. 810 Si rivolse poi al medico: "Coraggio frate medico, dimmi pure che la morte è imminente: per me sarà la porta della vita!"
« Ultima modifica: 22.09.2021 alle ore 21:47:00 by Sandro_48 » Loggato

http://studiandolateologia.ning.com
http://consulenzaebraica.forumfree.it
http://forumbiblico.forumfree.it
http://ebreieisraele.forumfree.it
Sandro_48
Membro familiare
****




W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1935
Re: Vita eterna. Cos'è?
« Rispondi #4 Data del Post: 22.09.2021 alle ore 21:55:27 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Testimonianza di Daniela , malata di cancro al numero verde Tumori:
Post aggiunto da Sandro Prada il 4 Aprile 2012 alle 18:46 in preparazione a sorella morteCorporaleBack to preparazione a sorella morteCorporale Discussions
Informazioni su Daniela
 
"Nella mia vita ho molto sbagliato , ho cercato invano per anni qualcosa o qualcuno che potesse riempire un enorme vuoto che sentivo dentro, poi ho incontrato una persona meravigliosa che mi ama per ciò che sono .....una persona che mi ha perdonato e che ha pagato per me.....
Questa persona è Gesù....ora Lui vive in me , ha cambiato il mio cuore e riempito il vuoto in me.
Sebbene non mi mancasse nulla non ero davvero felice, ora sono una figliola di Dio, e per Lui io vivo."
« Ultima modifica: 22.09.2021 alle ore 22:11:05 by Sandro_48 » Loggato

http://studiandolateologia.ning.com
http://consulenzaebraica.forumfree.it
http://forumbiblico.forumfree.it
http://ebreieisraele.forumfree.it
Sandro_48
Membro familiare
****




W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1935
Re: Vita eterna. Cos'è?
« Rispondi #5 Data del Post: 22.09.2021 alle ore 22:08:26 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

atteggiamento che fu di Sandro, allora ben lontano dalla morte fisica:
 
Atteggiamento personale ( di Sandro ) di fronte al morire ( fisicamente).
Post aggiunto da Sandro Prada il 9 Settembre 2011 alle 10:09 in preparazione a sorella morteCorporaleBack to preparazione a sorella morteCorporale Discussions
Atteggiamento personale mio (di Sandro ) di fronte alla morte:
1) RINGRAZIAMENTO PER LA VITA VISSUTA con l'incontro delle persone che ci hanno amato.
2) Ritorno alla Casa del Padre.
3) PREPARAZIONE ALL'ADDIO
 
Comparazione monastica tra l'atteggiamento dei monaci Ortodossi di fronte alla morte fisica e l'atteggiamento monastico
di frate Francesco d'Assisi con citazione delle Fonti Francescane FF 809 e FF 810 di fronte al morire fisicamente:
FF. 809 Trascorse i pochi giorni che gli rimasero in un inno di lode, invitando i suoi compagni dilettissimi (frate Angelo e frate Leone), a lodare con lui Cristo. Egli poi, come gli fu possibile, proruppe in questo salmo:
"con la mia voce ho gridato al Signore, con la mia voce ho chiesto soccorso al Signore (salmo 141). Invitava pure tutte le creature alla lode di Dio, e con certi versi, che aveva composto un tempo, le esortava all'amore divino. Perfino la morte, a tutti terribile e odiosa, esortava alla lode, e andandole incontro lieto, la invitava ad essere suo ospite: " Ben venga, mia sorella morte ! "
FF. 810 Si rivolse poi al medico: "Coraggio frate medico, dimmi pure che la morte è imminente: per me sarà la porta della vita!"
 
Sembra che i monaci ortodossi non cerchino il sollievo medico, ma che si abbandonino a Dio.
« Ultima modifica: 25.09.2021 alle ore 11:49:52 by Sandro_48 » Loggato

http://studiandolateologia.ning.com
http://consulenzaebraica.forumfree.it
http://forumbiblico.forumfree.it
http://ebreieisraele.forumfree.it
Sandro_48
Membro familiare
****




W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1935
Re: Vita eterna. Cos'è?
« Rispondi #6 Data del Post: 22.09.2021 alle ore 22:26:39 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

la sequela di Gesù:  (secondo Francesco di Assisi).
 
Capitolo 1°: RINUNCE A SE STESSO e AI LEGAMI FAMIGLIARI
FF 4...La regola e vita dei frati è questa: seguire la dottrina e l'esempio del Signore nostro Gesù Cristo, il quale dice: "Se vuoi essere perfetto vai, vendi tutto quello che hai e dallo ai poveri e avrai un tesoro nel cielo; e poi vieni e seguimi
cfr Luca 18,22 e cfr.Matteo 19,21
Luca 18,22
22 Udito ciò, Gesù gli disse: «Una cosa ancora ti manca: vendi tutto quello che hai, distribuiscilo ai poveri e avrai un tesoro nei cieli; poi vieni e seguimi».
Matteo 19,21
21 Gli disse Gesù: «Se vuoi essere perfetto, va', vendi quello che possiedi, dallo ai poveri e avrai un tesoro nel cielo; poi vieni e seguimi».
Continua FF 4 " E se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua" cfr. Matteo 16,24
Matteo 16,24
24 Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se qualcuno vuol venire dietro a me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua.
Continua FF 4 " E chiunque avrà lasciato il padre o la madre, i fratelli o le sorelle, la moglie o i figli, le case o i campi per amor mio, riceverà il centuplo e e possederà la vita eterna" Cfr.Matteo 19,29; Marco 10,29; Luca 18,29
Matteo 19,29
29 Chiunque avrà lasciato case, o fratelli, o sorelle, o padre, o madre, o figli, o campi per il mio nome, riceverà cento volte tanto e avrà in eredità la vita eterna.
Marco 10,29
29 Gesù gli rispose: «In verità vi dico: non c'è nessuno che abbia lasciato casa o fratelli o sorelle o madre o padre o figli o campi a causa mia e a causa del vangelo, 30 che non riceva già al presente cento volte tanto in case e fratelli e sorelle e madri e figli e campi, insieme a persecuzioni, e nel futuro la vita eterna.
Luca 18,29
29 Ed egli rispose: «In verità vi dico, non c'è nessuno che abbia lasciato casa o moglie o fratelli o genitori o figli per il regno di Dio, 30 che non riceva molto di più nel tempo presente e la vita eterna nel tempo che verrà».
« Ultima modifica: 22.09.2021 alle ore 22:29:47 by Sandro_48 » Loggato

http://studiandolateologia.ning.com
http://consulenzaebraica.forumfree.it
http://forumbiblico.forumfree.it
http://ebreieisraele.forumfree.it
Sandro_48
Membro familiare
****




W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1935
Re: Vita eterna. Cos'è?
« Rispondi #7 Data del Post: 07.10.2021 alle ore 15:10:03 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Francis Vouga: Teologia del Nuovo Testamento_- Claudiana
Loggato

http://studiandolateologia.ning.com
http://consulenzaebraica.forumfree.it
http://forumbiblico.forumfree.it
http://ebreieisraele.forumfree.it
Ghiza1
Simpatizzante
**



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 46
Re: Vita eterna. Cos'è?
« Rispondi #8 Data del Post: 07.10.2021 alle ore 19:48:25 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Il perdono e importante.
Senza perdono no vita eterna.
Ma no basta.
Gesù a detto "va e non peccare più "
Se noi andiamo avanti con peccato il perdono non a più potere.
Per chi continua a peccare no c'è più perdono
Loggato
Sandro_48
Membro familiare
****




W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1935
Re: Vita eterna. Cos'è?
« Rispondi #9 Data del Post: 07.10.2021 alle ore 20:54:14 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 07.10.2021 alle ore 19:48:25, Ghiza1 wrote:
Il perdono e importante.
Senza perdono no vita eterna.
Ma no basta.
Gesù a detto "va e non peccare più "
Se noi andiamo avanti con peccato il perdono non a più potere.
Per chi continua a peccare no c'è più perdono

IN Ecclesiaste c'è scritto che il giusto cade cioè pecca 7 volte al giorno ma viene sempre perdonato.
Sandro_48 ( 7 è un simbolo per indicare un'infinità di volte ).
Ghiza non mettere limiti alla Misericordia di Dio.
« Ultima modifica: 08.10.2021 alle ore 20:10:49 by Sandro_48 » Loggato

http://studiandolateologia.ning.com
http://consulenzaebraica.forumfree.it
http://forumbiblico.forumfree.it
http://ebreieisraele.forumfree.it
Sandro_48
Membro familiare
****




W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1935
Re: Vita eterna. Cos'è?
« Rispondi #10 Data del Post: 08.10.2021 alle ore 20:09:59 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 07.10.2021 alle ore 19:48:25, Ghiza1 wrote:
Il perdono e importante.
Senza perdono no vita eterna.
Ma no basta.
Gesù a detto "va e non peccare più "
Se noi andiamo avanti con peccato il perdono non a più potere.
Per chi continua a peccare no c'è più perdono

Anche Pietro chiede a Gesù: "quante volte devo perdonare a mio fratello se pecca contro di me? Fino a 7 volte?" E Gesù risponde: Non ti dico fino a 7 volte, ma fino a Settanta Volte 7 " E Lutero scrive: "Dove il peccato abbonda, la Grazia sovrabbonda"
« Ultima modifica: 08.10.2021 alle ore 20:12:31 by Sandro_48 » Loggato

http://studiandolateologia.ning.com
http://consulenzaebraica.forumfree.it
http://forumbiblico.forumfree.it
http://ebreieisraele.forumfree.it
Sandro_48
Membro familiare
****




W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 1935
Re: Vita eterna. Cos'è?
« Rispondi #11 Data del Post: 31.10.2021 alle ore 14:22:55 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

DOMENICA DELLA RIFORMA
Il 31 Ottobre 1517 è la data in cui si ricorda, convenzionalmente, la pubblicazione da parte di Martin Lutero delle 95 Tesi contro le indulgenze, che avrebbe messo in moto il processo storico che avrebbe portato alla Riforma Protestante e al cambiamento radicale dell'Europa intera.
“Ero stato infiammato dal desiderio di intendere bene un vocabolo adoperato nella Epistola ai Romani, al capitolo primo, dove è detto: ‘La giustizia di Dio è rivelata nell’Evangelo’; poiché fino allora lo consideravo con terrore.  
Questa parola: ‘giustizia di Dio’, io la odiavo, perché la consuetudine e l’uso che ne fanno abitualmente tutti i dottori (di teologia) mi avevano insegnato ad intenderla filosoficamente.  
Intendevo la giustizia che essi chiamano formale o attiva, quella per la quale Dio è giusto e punisce i colpevoli.  
Nonostante l’irreprensibilità della mia vita di monaco, mi sentivo peccatore davanti a Dio; la mia coscienza era estremamente inquieta, e non avevo alcuna certezza che Dio fosse placato dalle mie opere soddisfattorie.  
Perciò non amavo quel Dio giusto e vendicatore, anzi, lo odiavo (…).  
Ero fuori di me, tanto era sconvolta la mia coscienza; e rimuginavo senza tregua quel passo di Paolo, desiderando ardentemente sapere quello che Paolo aveva voluto dire.
Finalmente, Dio ebbe compassione di me. Mentre meditavo giorno e notte ed esaminavo la connessione di queste parole: ‘La giustizia di Dio è rivelata nell’Evangelo come è scritto: "Il giusto vivrà per fede'’, incominciai a comprendere che la giustizia di Dio significa qui la giustizia che Dio dona, e per mezzo della quale il giusto vive, se ha fede.  
Il senso della frase è dunque questo: l’Evangelo ci rivela la giustizia di Dio, ma la giustizia passiva per mezzo della quale Dio, nella sua misericordia, ci giustifica mediante la fede, come è scritto: ‘il giusto vivrà per fede’.
Subito mi sentiì rinascere, e mi parve che si spalancassero per me le porte del paradiso.  
Da allora la Scrittura intera prese per me un significato nuovo. “Quanto avevo odiato il termine: ‘giustizia di Dio’, altrettanto amavo ora, esaltavo quel dolcissimo vocabolo. Così quel passo di Paolo divenne per me la porta del paradiso.”  
(Martin Lutero)
nostro commento: " il vero significato della dottrina della grazia di Paolo.
I nostri sforzi servono solo per raggiungere la piena consapevolezza di quanto siamo lontani dal Creatore."
 
« Ultima modifica: 01.11.2021 alle ore 16:30:17 by Sandro_48 » Loggato

http://studiandolateologia.ning.com
http://consulenzaebraica.forumfree.it
http://forumbiblico.forumfree.it
http://ebreieisraele.forumfree.it
Pagine: 1  · torna su · Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Nessun Topic | Prossimo Topic »

Evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl ‐ P.IVA 01264890052 ‐ Privacy policy