Progetto Archippo - Seminari a domicilio
Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati.   Regolamento Leggi il regolamento completo

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

 
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Il greco del N.T. e della LXX
(Moderatore: andreiu)
   1Corinzi 15:3-5
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1  vai in fondo Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: 1Corinzi 15:3-5  (letto 710 volte)
New
Membro familiare
****



DIO AMORE

   
WWW    E-Mail

Posts: 3958
1Corinzi 15:3-5
« Data del Post: 04.04.2015 alle ore 16:45:28 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

1Corinzi 15:3-5  
 
(Tratto dalle dispense degli appunti delle lezioni di greco Biblico tenute dal nostro Professore)

 
Ho trasmesso (pardoka: perfetto) infatti a voi in primo luogo quello che ricevetti (parlabon: aoristo) che Cristo mor (apthanen: aoristo) per i nostri peccati secondo le scritture e che fu sepolto (etfe: aoristo) e che stato risuscitato (eghgherthai: perfetto) nel terzo giorno secondo le scritture e che apparve (fthe: aoristo) a Cefa - 1Corinzi 15:3-5
 
Il perfetto indica unazione del passato che vale anche per il presente, infatti pardoka al perfetto esprime una trasmissione che giunge ancora fino a noi oggi. Invece laoristo indica unazione puntuale compiuta nel passato che non si ripete pi.
 
Ges mor una sola volta (apthanen: aoristo), fu sepolto una sola volta (etfe: aoristo) e apparve solo allora (fthe: aoristo; letteralmente fu visto) si tratta di verbi allaoristo che indicano unazione puntuale compiuta nel passato, che non si ripete pi, mentre la risurrezione (eghgherthai: tempo perfetto) indica un fatto avvenuto nel passato, i cui effetti sono ancora presenti.
Infatti Ges non risorse (= passato remoto) come Lazzaro per poi ri-morire, ma risorto (=passato prossimo), per non morire pi, infatti ancora e tuttora vivo, e continua ad essere vivente e vivificante.
« Ultima modifica: 04.04.2015 alle ore 16:59:10 by New » Loggato
andreiu
Admin
*****




Ges la mia vita

   
WWW    E-Mail

Posts: 5381
Re: 1Corinzi 15:3-5
« Rispondi #1 Data del Post: 06.04.2015 alle ore 19:47:28 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 04.04.2015 alle ore 16:45:28, New wrote:
1Corinzi 15:3-5  
 
(Tratto dalle dispense degli appunti delle lezioni di greco Biblico tenute dal nostro Professore)

 
Ho trasmesso (pardoka: perfetto) infatti a voi in primo luogo quello che ricevetti (parlabon: aoristo) che Cristo mor (apthanen: aoristo) per i nostri peccati secondo le scritture e che fu sepolto (etfe: aoristo) e che stato risuscitato (eghgherthai: perfetto) nel terzo giorno secondo le scritture e che apparve (fthe: aoristo) a Cefa - 1Corinzi 15:3-5
 
Il perfetto indica unazione del passato che vale anche per il presente, infatti pardoka al perfetto esprime una trasmissione che giunge ancora fino a noi oggi. Invece laoristo indica unazione puntuale compiuta nel passato che non si ripete pi.
 
Ges mor una sola volta (apthanen: aoristo), fu sepolto una sola volta (etfe: aoristo) e apparve solo allora (fthe: aoristo; letteralmente fu visto) si tratta di verbi allaoristo che indicano unazione puntuale compiuta nel passato, che non si ripete pi, mentre la risurrezione (eghgherthai: tempo perfetto) indica un fatto avvenuto nel passato, i cui effetti sono ancora presenti.
Infatti Ges non risorse (= passato remoto) come Lazzaro per poi ri-morire, ma risorto (=passato prossimo), per non morire pi, infatti ancora e tuttora vivo, e continua ad essere vivente e vivificante.

 
Caro New il tema dell'aoristo vastissimo in greco e non si pu esaurire in due parole. Intanto per "tempo passato" si pu intendere solo l'indicativo aoristo in quanto gli altri tempi indicano solo la puntualit dell'azione, ma non il tempo.
 
Inoltre ti potrei fare degli esempi di indicativo aoristo di verbi i cui risultati perdurano ancora oggi come il "siamo stati riscattati dalla maledzione della legge" di Ga. 3:13. Insomma non una regola
Loggato

http://forumbiblico.community.leonardo.it/
New
Membro familiare
****



DIO AMORE

   
WWW    E-Mail

Posts: 3958
Re: 1Corinzi 15:3-5
« Rispondi #2 Data del Post: 08.04.2015 alle ore 19:18:55 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Grazie Andreiu per queste tue utili note, faccio solo presente che quando ho copiato dagli appunti del professore la frase "Invece laoristo indica unazione puntuale compiuta nel passato che non si ripete pi" non ho precisato che questa era in riferimento al brano preso in considerazione e di conseguenza non regola in generale.
« Ultima modifica: 10.04.2015 alle ore 09:25:37 by New » Loggato
Pagine: 1  torna su Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »

Evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl ‐ P.IVA 01264890052 ‐ Privacy policy