Progetto Archippo - Seminari a domicilio
Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati.   Regolamento Leggi il regolamento completo

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

 
   I Forum di Evangelici.net
   Dottrina, storia ed esegesi biblica (partecipazione riservata a chi si identifica con i punti di fede di evangelici.net)
   Scritti dei Padri, storia della chiesa e archeologia biblica
(Moderatori: ilcuorebatte, andreiu, Asaf)
   Riforma Radicale del 500
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1  vai in fondo Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Riforma Radicale del 500  (letto 910 volte)
fra Sandro Savonarola
Visitatore

E-Mail

Riforma Radicale del 500
« Data del Post: 11.04.2010 alle ore 21:55:28 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica    Rimuovi messaggio Rimuovi messaggio

ATTACCAMENTO ALLA LETTERA DELLA SCRITTURA;
UNA FORTISSIMA TENSIONE ETICA;
L' IDEA DI CHIESA COME COMUNITA' DI ELETTI;
LA DIFESA DELLA LIBERTA' DI COSCIENZA;
LA LOTTA PER LA LIBERTA' RELIGIOSA.
 
I Protagonisti furono gli ANABATTISTI , cui molto contribu ideologicamente l'esperienza del Praghese Thomas Muentzer;
gli altri protagonisti furono i MENNONITI, gli HUTTERITI, e gli UNITARI (cosiddetti , questi ultimi, perch Anti Trinitari ).
 
Costoro nel loro insieme, insoddisfatti degli sviluppi della Riforma Tedesca e Svizzera, sentivano con urgenza la necessit di cambiare alle radici la chiesa e la societ. Paradossalmente, proprio essi, che volevano attuare fino in fondo il progetto di "restaurazione" del cristianesimo originario, si trovarono spesso inconsapevolmente spinti su posizioni, eversive dell' ordine costituito, e critiche della dottrina, tanto da essere perseguitati in tutta l'Europa, del Cinquecento con eguale ferocia da cattolici e da riformati.
 
Come la chiesa pre-costantiniana esisteva all'interno dell'impero romano, ma rifiutava di conformarsi ai suoi modelli, cos la Riforma Radicale immaginava di poter esistere parallelamente alla societ del XVI secolo,
ma non al suo interno. Per l'olandese Menno, fondatore dei Mennoniti, la chiesa " l'assemblea dei giusti", in tensione con il mondo. Questa nozione della chiesa riprendeva antiche dottrine di movimenti ereticali, (come quello Valdese), e si accordava con l'esperienza Anabattista della persecuzione da parte delle forze dell'Anticristo, impersonate dai "magistrati" delle citt.
La Riforma Radicale era in genere ostile all'uso della coercizione e rivendicava un atteggiamento di non-resistenza al potere. L'Anabattismo considerava il prestare giuramento, l'uso della forza, e il potere dell'autorit civile delle manifestazioni sataniche. Hutter forn una giustificazione teologica, richiamandosi all'esempio di Cristo: "Non abbiamo armi, quali spade o moschetti. Vogliamo dimostrare, con le parole e con gli atti, che siamo autentici seguaci di Cristo". All'interno della comunit non c' posto per la forza fisica. Infine ad un cristiano non permesso diventare magistrato. L'anabattismo manteneva la disciplina nelle proprie comunit mediante il "bando" = (scomunica), con il quale si potevano escludere determinati membri dalle comunit anabattiste.
Gli atteggiamenti sociali delle comunit e dei pensatori radicali erano talmente destabilizzanti, che essi vennero gradualmente estromessi dalle citt, obbligati a stabilirsi in campagna, e privati di qualsiasi autorit , politica o sociale.
 
L'Anabattismo applic integralmente il principio del "sola Scriptura". Per i Radicali (o fanatici, =Schwaermer), come le qualificava Lutero, quali Thomas Muentzer, ogni individuo aveva il diritto di interpretare la Scrittura a proprio criterio, sotto la guida dello Spirito santo. Si apriva in tal modo la via all' individualismo, in cui il giudizio privato del singolo surclassava il giudizio collettivo della chiesa.Perci la Riforma Radicale rifiut la prassi del battesimo degli infanti, come contraria alla Scrittura, mentre la Riforma Classica o protestante vi rimase affezionata.
Analogamente certe dottrine quali la Trinit e la Divinit di Cristo vennero respinte da alcuni- (Gli Unitari ).
L'assioma della Riforma Radicale (Anabattismo), secondo cui ogni individuo illuminato ha piena autorit di interpretare da s la Scrittura ( il cosiddetto "libero esame" connesso con le forme di comunismo, che spesso accompagnavano quel movimento. Tutti gli individui devono essere considerati uguali. Analogamente l'incapacit della Riforma Radicale di
produrre dei teologi di primo piano spiega la prematura degenerazione del movimento nel caos ideologico.
 
All'inizio la Riforma Classica di Lutero aveva ammesso cautamente, che ogni singolo individuo o comunit ha il diritto di stabilire quel che gli altri devono pensare o come devono interpretare la Scrittura. Ma poi Lutero si preoccup delle conseguenze sociali e politiche di un'idea del genere: la
rivolta dei contadini tedeschi del 1525 convinse pi d'uno, tra cui Lutero, che i singoli credenti non sono sempre in grado di interpretare correttamente la Scrittura, e meno che mai i contadini tedeschi.
« Ultima modifica: 15.04.2010 alle ore 00:43:50 by Michele_48 » Loggato
Pagine: 1  torna su Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »

Evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl ‐ P.IVA 01264890052 ‐ Privacy policy