Progetto Archippo - Seminari a domicilio
Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati.   Regolamento Leggi il regolamento completo

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

 
   I Forum di Evangelici.net
   Vita di chiesa e cammino cristiano
   Famiglia, sessualit, medicina e disabilit
(Moderatori: saren, andreiu, Marmar)
   tradimento e disciplina
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 2  vai in fondo Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: tradimento e disciplina  (letto 2081 volte)
ersilia
Membro
***



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 153
tradimento e disciplina
« Data del Post: 06.06.2005 alle ore 22:22:57 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

cari fratelli, una cara sorella nella fede, mi ha confidato di aver scoperto che il marito non credente l'ha tradita con una sua amica, di fronte a questa confessione, riccadi amarezza delusione e tristezza, le ho consigliato di fare cio che la Bibbia dicem e cioe di amare il marito, di sottomettersi e di pregare per lui. Ma le ho anche detto di porlo un po sotto disciplina. Come? non stirando piu il suo bucato, ne cucinarlo, e parlargli apertamente dei suo sentimenti.
cosa ne pensate? E giusto disiplinare un marito che commette un tale errore? o giusto perdonare e basta?
« Ultima modifica: 06.06.2005 alle ore 22:37:42 by linchen » Loggato

Ersilia Sorrentino
linchen
Membro onorario
*****




Fin qui l'Eterno ci ha soccorsi! (9/9/2013)

   
WWW    E-Mail

Posts: 15267
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #1 Data del Post: 06.06.2005 alle ore 22:50:32 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Domande senz'altro interessanti.
 
Mi permetto di fare anche io una domanda:
"Questa sorella frequenta una chiesa?"
 
Credo, cara Ersilia, che in un caso del genere sia importante avere, oltre il sostegno di una sorella come te, anche quello di altri credenti maturi e sopratutto quello dell'eventuale pastore della chiesa  
e di sua moglie.
 
Questa donna si trova in una condizione veramente difficile e non le sara' facile trovare una soluzione duratura.
Loggato

l'AMORE edifica!
andreiu
Admin
*****




Ges la mia vita

   
WWW    E-Mail

Posts: 5381
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #2 Data del Post: 07.06.2005 alle ore 09:26:10 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Personalmente mi viene un'altra domanda alla mente:
il marito "traditore" si pentito di ci che ha fatto o continua a stare con l'amica di questa sorella, cara Ersilia? Se pentito di quello che ha fatto e chiede perdono, questa nostra sorella in Cristo deve accordarglielo. Ovvio, non semplice, accordare il perdono quando si stati traditi e feriti cos profondamente. E' fondamentale chiedere il soccorso del Signore.
Sono casi questi davvero delicati che occorre mettere in preghiera.  
 
Con affetto Linguaccia Vago
« Ultima modifica: 07.06.2005 alle ore 13:47:11 by linchen » Loggato

http://forumbiblico.community.leonardo.it/
Rossella
Membro supporter
*****





    Rossella
WWW    E-Mail

Posts: 2498
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #3 Data del Post: 07.06.2005 alle ore 11:05:53 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Personalmente, vedo la cosa in un modo un po diverso.
 
Innanzitutto, credo che da un marito incredulo non ci si pu aspettare lo stesso livello morale che si in diritto di aspettarsi da un credente. Per non pochi uomini del mondo fare le corna poco pi che mangiare un gelato. Lo so per certo. Quindi non il caso di scandalizzarsi troppo.
 
Se la moglie accetta di riprenderselo, non mi sembra opportuno che smetta di fargli da mangiare o di lavargli il bucato. Direi che una vendetta meschina. Invece secondo me fa benissimo a fargli capire chiaramente quanta sofferenza il tradimento del marito le ha procurato.
 
Piuttosto, ci andrei piano con le relazioni sessuali. sicuro che lui non si sia preso qualche malattia sessualmente trasmissibile? Prima di andare avanti esigerei un accurato controllo medico, nonostante il tempo che tutto questo comporta.
 
Sono contraria al divorzio ecc... ma non sono sicurissima che in caso di adulterio, il coniuge tradito sia obbligato, sia pure perdonando, a ricominciare la vita in comune, o almeno a ricominciarla subito, anche se l'adultero glielo chiede. Continuare a vivere assieme potrebbe essere per il tradito una tale sofferenza e un tale stress da distruggerlo fisicamente e emotivamente. Credo che si debba dare tempo al tempo e che sia una cosa molto soggettiva.
 
Ciao.
 
« Ultima modifica: 08.06.2005 alle ore 09:37:57 by Rossella » Loggato

"Benedici, anima mia, il SIGNORE
e non dimenticare nessuno dei suoi benefici !".
Virus
Membro supporter
*****



He died for me... and now I live for Him!

   
WWW    E-Mail

Posts: 5829
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #4 Data del Post: 07.06.2005 alle ore 12:04:10 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Concordo con Rossella, che ancora una volta ha manifestato la sua saggezza.
 
Aggiungo solo il fatto che in un caso del genere, il coniuge tradito, ha la libert di scelta:
 
1) Perdonare
 
2) Divorziare
 
Nessuna delle due pi giusta di un'altra, da quello che io capisco leggendo la Bibbia.
Nel caso si scelga la prima opzione, la pi difficile, perch perdonare una cosa del genere non facile per niente, il perdono deve essere veritiero. Non ci deve essere vendetta.
 
Chi commette adulterio va disciplinato in ogni caso, anche se vero che non possiamo apsettarci lo stesso pentimento che potrebbe avere un credente, da un non credente. Al come farlo, dipende dalla persona, dal suo carattere. Non concordo con azioni tipo non cucinargli, non stiragli la roba. Queste azioni sono sintomi di vendetta velata, non certo di perdono. Vendetta inutile e peggiorativa senz'altro delle cose.
 
Bisogna poi dire che le conseguenze di un tradimento rimangono, e bisogna prenderne atto (ad es. la possibilit di prendere delle malattie, ma anche il rapporto di fiducia tra i due coniugi non sar lo stesso di prima). Quindi sarebbe buono, ma non detto che accada, che il coniuge che ha tradito si riguadagni la fiducia in qualche modo, con sincerit, rendendosi conto del male che ha fatto all'altro/a.
 
Faccio riferimento al un buon libro sul matrimonio scritto dal dot. Larry Crabb (si trova anche in italiano), che tra le tante cose dice che ogni persona deve dipendere solo da Dio per soddisfare i bisogni profondi di sicurezza e significato. Non cercare di appagarli cercando la fonte nel prorpio coniuge, perch prima o poi si sar feriti.
 
Questo modo diverso di vedere, cambia le cose, e prepara meglio la via al perdono e all'unit!
« Ultima modifica: 07.06.2005 alle ore 13:49:04 by linchen » Loggato

Nessuna parola cattiva esca dalla vostra bocca, ma se ne avete una buona per l'edificazione, secondo il bisogno, ditela affinch conferisca grazia a quelli che ascoltano ( Efesini 4:29 )
ersilia
Membro
***



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 153
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #5 Data del Post: 07.06.2005 alle ore 16:36:50 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Prima di tutto, voglio ringraziarvi di cuore per i vostri interventi, ho chiesto il vostro parere perche a volte una "veduta esterna" riesce a vedere piu chiaramente di chi coinvolto personalmente.
Stamani ho passato la mattinata con questa sorella, che mi ha raccontato che il marito continua a negare il tradimento, (anche se da molti mesi non ha piu relazione sessuale con lei), e che lei sente nel suo cuore una pace dovuta solo al suo rapporto con il Signore, Le ho chiesto: lo hai perdonato? Lei mi ha risposto: ci sto provando.
La rabbia porta gelosia e rancore e sappiamo che non sono sentimenti da Dio, quindi vanno abbandonati al Signore per mezzo della preghiera.
 
Tutto questo comunque mi fa nascere un'altra domanda: Sappiamo tutti come ai tempi biblici venivano trattate le donne adultere, e ancora oggi fra gli ebrei si mette in pratica lo stesso rito, Ma la Bibbia parla di qualche tradimento fatto dall"uomo?
Ci sono esempi di riferimento?

Grazie per il vostro aiuto ............un abbraccio nel Signore
« Ultima modifica: 07.06.2005 alle ore 18:54:45 by linchen » Loggato

Ersilia Sorrentino
Virus
Membro supporter
*****



He died for me... and now I live for Him!

   
WWW    E-Mail

Posts: 5829
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #6 Data del Post: 07.06.2005 alle ore 18:44:17 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Due esempi, uno dall'A.T. ed uno dal N.T.
 
Levitico 20:10
Se uno commette adulterio con la moglie di un altro, se commette adulterio con la moglie del suo prossimo, l'adultero e l'adultera dovranno essere messi a morte.
 
Luca 16:18
Chiunque manda via la moglie e ne sposa un'altra, commette adulterio; e chiunque sposa una donna mandata via dal marito, commette adulterio.
« Ultima modifica: 07.06.2005 alle ore 18:55:42 by linchen » Loggato

Nessuna parola cattiva esca dalla vostra bocca, ma se ne avete una buona per l'edificazione, secondo il bisogno, ditela affinch conferisca grazia a quelli che ascoltano ( Efesini 4:29 )
Rossella
Membro supporter
*****





    Rossella
WWW    E-Mail

Posts: 2498
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #7 Data del Post: 07.06.2005 alle ore 21:15:41 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ebrei 13:4
 
Sia il matrimonio tenuto in onore da tutti e il letto coniugale sia incontaminato, poich Dio giudicher i fornicatori e gli adulteri.  
 
Giobbe 31:1-3
 
Conclusione di Giobbe: non ha nulla da rimproverarsi
1 Io avevo stretto un patto con i miei occhi;
io non avrei fissato lo sguardo sopra una vergine.
2 Che parte mi avrebbe assegnato Dio dall'alto,
quale eredit mi avrebbe data l'Onnipotente dai luoghi eccelsi?
3 La sventura non forse per il perverso,
e le sciagure per quelli che fanno il male?
« Ultima modifica: 08.06.2005 alle ore 10:37:51 by linchen » Loggato

"Benedici, anima mia, il SIGNORE
e non dimenticare nessuno dei suoi benefici !".
ersilia
Membro
***



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 153
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #8 Data del Post: 08.06.2005 alle ore 14:54:12 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Grazie per le vostre risposte, ma credo di non essermi spiegata bene:
Nella Bibbia dalle vostre conoscenze.....c' qualche personaggio maschile che abbia tradito la moglie?
Io non riesco a pensare a nessuno tranne ad Abramo che ebbe un rapporto con Agar la serva da cui ebbe un figlio, , spinta in questo da Sara, ..........ma in quel caso Abramo non fu punito.....
ce ne sono altri di esempi?
E perche l'uomo non riceve punizione?
 
« Ultima modifica: 08.06.2005 alle ore 17:03:36 by linchen » Loggato

Ersilia Sorrentino
SweetHawk
Membro familiare
****



Amatevi come Io vi ho amati.....

   
WWW    E-Mail

Posts: 606
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #9 Data del Post: 08.06.2005 alle ore 16:44:11 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 07.06.2005 alle ore 11:05:53, Rossella wrote:
Personalmente, vedo la cosa in un modo un po diverso.
 
Innanzitutto, credo che da un marito incredulo non ci si pu aspettare lo stesso livello morale che si in diritto di aspettarsi da un credente. Per non pochi uomini del mondo fare le corna poco pi che mangiare un gelato. Lo so per certo. Quindi non il caso di scandalizzarsi troppo.

 
Io potrei dirti che la cosa diffusa anche tra "fratelli" e "sorelle"... eheheh
 
Ross, non avventuriamoci nei luoghi comuni perch non conviene... ascolta a me...
 
Sul caso specifico, concordo con quanto ha detto equilibratamente Virus.
 
PACE E BENE
« Ultima modifica: 08.06.2005 alle ore 17:04:55 by linchen » Loggato

Inquietum est cor nostrum donec requiescat in Te. (Sant'Agostino - Confessioni I, 1)
linchen
Membro onorario
*****




Fin qui l'Eterno ci ha soccorsi! (9/9/2013)

   
WWW    E-Mail

Posts: 15267
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #10 Data del Post: 08.06.2005 alle ore 17:10:37 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 08.06.2005 alle ore 16:44:11, SweetHawk wrote:

 
Io potrei dirti che la cosa diffusa anche tra "fratelli" e "sorelle"... eheheh
 
Ross, non avventuriamoci nei luoghi comuni perch non conviene... ascolta a me...
 

 
Sinceramente non capisco l'ironia di Sweeet...
 
Rossella ha detto semplicemente che da un un credente ci si aspetta un diverso livello morale....di quello di un non credente.
 
Forse non e' vero?
Dove sarebbe il luogo comune?  Imbarazzato
 
Loggato

l'AMORE edifica!
Virus
Membro supporter
*****



He died for me... and now I live for Him!

   
WWW    E-Mail

Posts: 5829
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #11 Data del Post: 08.06.2005 alle ore 17:32:27 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 08.06.2005 alle ore 14:54:12, ersilia wrote:
Grazie per le vostre risposte, ma credo di non essermi spiegata bene:
Nella Bibbia dalle vostre conoscenze.....c' qualche personaggio maschile che abbia tradito la moglie?
Io non riesco a pensare a nessuno tranne ad Abramo che ebbe un rapporto con Agar la serva da cui ebbe un figlio, , spinta in questo da Sara, ..........ma in quel caso Abramo non fu punito.....
ce ne sono altri di esempi?
E perche l'uomo non riceve punizione?

Scusami ersilia, puoi spiegare perch ti serve leggere un caso specifico di tradimento di un uomo ad una donna nella Bibbia.
 
Commettere adulterio peccato, sia se lo f un uomo che se lo fa una donna, nello stesso modo.
proprio uguale uguale!
 
Quali sono i tuoi dubbi?
« Ultima modifica: 08.06.2005 alle ore 20:41:36 by linchen » Loggato

Nessuna parola cattiva esca dalla vostra bocca, ma se ne avete una buona per l'edificazione, secondo il bisogno, ditela affinch conferisca grazia a quelli che ascoltano ( Efesini 4:29 )
SweetHawk
Membro familiare
****



Amatevi come Io vi ho amati.....

   
WWW    E-Mail

Posts: 606
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #12 Data del Post: 08.06.2005 alle ore 17:48:02 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 08.06.2005 alle ore 17:10:37, linchen wrote:

 
Sinceramente non capisco l'ironia di Sweeet...
 
Rossella ha detto semplicemente che da un un credente ci si aspetta un diverso livello morale....di quello di un non credente.
 
Forse non e' vero?
Dove sarebbe il luogo comune? Imbarazzato

 
Ricorda che l'aspettativa solo un fatto soggettivo e non oggettivo.
 
Io da un credente non voglio mai aspettarmi nulla, di quello che fa deve renderne conto solo a Dio.
 
E guarda, questa non una forzatura... di fatto essere credente non ti da una marcia in pi, ma anzi, spesso, tante tentazioni in pi.
 
Il luogo comune allora che visto che ci aspetiamo di pi, l'errore pi grave o che l'errore pi raro. Non un problema di aspettative... un errore sempre un errore e spesso pi probabile dove sembra improbabile.
 
E' un po' filosofico e paradossale ma... chi lo sa...
 
PACE E BENE
« Ultima modifica: 08.06.2005 alle ore 20:40:59 by linchen » Loggato

Inquietum est cor nostrum donec requiescat in Te. (Sant'Agostino - Confessioni I, 1)
linchen
Membro onorario
*****




Fin qui l'Eterno ci ha soccorsi! (9/9/2013)

   
WWW    E-Mail

Posts: 15267
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #13 Data del Post: 08.06.2005 alle ore 19:45:46 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Sweet.. per favore.... lasciamo da parte i giri di parole! Indeciso
 
Qui' si sta discutendo su un problema specifico.
 
Qual'e' il tuo contibuto?
« Ultima modifica: 08.06.2005 alle ore 20:40:14 by linchen » Loggato

l'AMORE edifica!
Rossella
Membro supporter
*****





    Rossella
WWW    E-Mail

Posts: 2498
Re: tradimento e disciplina
« Rispondi #14 Data del Post: 08.06.2005 alle ore 23:21:36 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Non so quali siano le esperienze vissute di Sweet.
Io posso dire che un sincero credente, che si lascia condurre dal Signore e trova in Lui il suo sostegno, ha sicuramente una marcia in pi per resistere alle tentazioni. Parlo di un credente sincero e ingaggiato, anche se talvolta purtroppo qualcuno invece clamorosamente caduto.
 
Ma fra i non credenti, cedere alle tentazioni sicuramente pi frequente, in quanto non hanno un motivazione forte, per resistere, come obbedire alla volont di Dio e non chiedono il Suo aiuto per essere fedeli, ma si basano sui loro sentimenti, a voltre frustrati, e sui loro desideri, mentre il senso del dovere pu affievolirsi.
 
A me accaduto, quando ero una ragazza, ed accaduto anche ad alcune mie amiche, di avere un corteggiatore non credente che ci ha fatto questa dichiarazione:
- Ti amo, ti voglio sposare, Bacio le mie intenzioni sono serie, ecc...(seguono argomentazioni convincenti). Per, quando saremo sposati, la libert di avere qualche avventuretta e qualche capriccio me la concederai, spero! Linguaccia  
Questo discorso l'ha fatto anche un ragazzo ad una madre, mia amica, a proposito della di lei figlia, per quanto stesse parlando con la propria eventuale futura suocera!  
 
Un simile modo di parlare e di comportarsi semplicemente inconcepibile da parte di un sincero credente.
« Ultima modifica: 09.06.2005 alle ore 00:18:30 by linchen » Loggato

"Benedici, anima mia, il SIGNORE
e non dimenticare nessuno dei suoi benefici !".
Pagine: 1 2  torna su Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »

Evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl ‐ P.IVA 01264890052 ‐ Privacy policy