Progetto Archippo - Seminari a domicilio
Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati.   Regolamento Leggi il regolamento completo

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

 
   I Forum di Evangelici.net
   Vita di chiesa e cammino cristiano
   Famiglia, sessualit, medicina e disabilit
(Moderatori: saren, andreiu, Marmar)
   Una brutta malattia
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1  vai in fondo Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Una brutta malattia  (letto 556 volte)
shilaghae
Osservatore
*





   
WWW    E-Mail

Posts: 13
Una brutta malattia
« Data del Post: 08.06.2005 alle ore 13:37:17 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Salve,
in questi giorni stavo pensando ad una malattia molto particolare: l'aids. L'aids una delle malattia sessualmente trasmissibile anche se i rapporti sessuali non sono l'unico mezzo di trasmissione. Fino a qualche tempo fa credevo che questo tipo di malattia si aggirasse soltanto in ambienti poco raccomandabili come quello dei tossicodipendenti o dei frequentatori di prostitute (ne convinto anche il medico curante).
Allora pensavo che questa malattia fosse una specie di punizione per chi si comportava davvero male. Ma possiamo dire che davvero cosi?
Io credo che esista una piccola percentuale di possibilit che questa malattia si possa trasmettere anche per motivi non legati al sesso o alla tossicodipendenza. Allora se voi incontraste una persona che sapete essere sieropositiva e non conosceste la sua storia credete di riuscire a non giudicarla? non vi verrebbe subito in mente che quella persona si beccata quella malattia perch andata con tipi a rischio o sia una drogata?  Triste Triste
« Ultima modifica: 08.06.2005 alle ore 14:49:23 by Marmar » Loggato
pauline
Membro familiare
****






   
WWW    E-Mail

Posts: 961
Re: Una brutta malattia
« Rispondi #1 Data del Post: 08.06.2005 alle ore 21:37:44 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

No, non la giudicherei. Proverei piuttosto compassione per lei; l'aids distrugge la vita, distrugge la mente, la qualit dell'esistenza compromessa, e anche i familiari vivono il dramma della malattia.
Inoltre la vita sociale viene minata: quando si sa in giro che qualcuno sieropositivo subito si alza la guardia e si teme il contagio (non giudico nemmeno questi ultimi).
In Africa l'aids miete milioni di vittime, anche fra i bambini. E' una piaga terribile di cui ancora non si conosce la soluzione.
« Ultima modifica: 08.06.2005 alle ore 22:23:44 by Marmar » Loggato




Anne
Membro familiare
****



se non hai una buona parola non dirla

   
WWW    E-Mail

Posts: 3308
Re: Una brutta malattia
« Rispondi #2 Data del Post: 09.06.2005 alle ore 10:05:38 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Punizione mi pare un p forte come termine! So di un credente che ne morto per una trasfusione! E tutti i bambini?
Le malattie possono essere una punizione e l'Aids la conseguenza delle perversione dell'uomo ma non si pu applicarlo al singolo...
« Ultima modifica: 09.06.2005 alle ore 11:33:48 by linchen » Loggato
cartattack
Osservatore
*



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 4
Re: Una brutta malattia
« Rispondi #3 Data del Post: 13.06.2005 alle ore 12:07:27 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Purtroppo una persona ke conoscevo morta a causa dell'aids.Lui stava da 1 ventina d'anni con 1 donna ke a causa di 1 precedente rapporto nn protetto,era sieropositiva e nn lo sapeva,Ringraziando Iddio,ha accettato Ges cm Salvatore della sua vita un p prima di morire e cos...c' sempre 1 speranza.
« Ultima modifica: 13.06.2005 alle ore 12:41:19 by linchen » Loggato
Pagine: 1  torna su Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »

Evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl ‐ P.IVA 01264890052 ‐ Privacy policy