Progetto Archippo - Seminari a domicilio
Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati.   Regolamento Leggi il regolamento completo

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

 
   I Forum di Evangelici.net
   Vita di chiesa e cammino cristiano
   Famiglia, sessualit, medicina e disabilit
(Moderatori: saren, andreiu, Marmar)
   Amare un non credente
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1 2  vai in fondo Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Amare un non credente  (letto 3367 volte)
matt1591
Osservatore
*



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 8
Amare un non credente
« Data del Post: 25.09.2017 alle ore 11:05:18 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Salve a tutti. Scrivo in questo forum perch ho bisogno di consigli e magari testimonianze sull'esperienza che sto vivendo.
Ho 26 anni e sono agnostico e attualmente non sono alla ricerca della conversione.
Ho conosciuto una ragazza evangelica e il feeling che c' stato con lei non l'ho mai avuto con nessuna ragazza in vita mia.
Il nostro amore si evoluto giorno dopo giorno, dove ci siamo frequentati pur non avendo un fidanzamento ufficiale.  
Siamo arrivati a dirci che ci amiamo l'un l'altro e la cosa mi ha reso felice. Premetto che da quando nato il nostro rapporto abbiamo vissuto come due fidanzati, passando anche una notte assieme.
Adesso mi ritrovo con lei che non vuole fare il passo successivo, cio ufficializzare il tutto. Questo perch lei ha paura di sentirsi in colpa, adesso e in futuro a causa della relazione con un non credente.
So benissimo che voi evangelici vi attenente alla Bibbia in tutto e per tutto e infatti conosco i passi di Corinzi 7:12-14 che spiegano come sia impossibile avere relazione con un"infedele" come me.
Vorrei quindi sapere se la nostra relazione destinata a finire, oppure se esiste almeno un passo della Bibbia favorevole all'amore tra credenti e non credenti. Dopotutto Dio dovrebbe essere amore incondizionato e la religione dovrebbe unire piuttosto che dividere.
Chiedo quindi un vostro aiuto, consiglio o testimonianza in modo da poter avere anche una sola speranza per un futuro con lei, perch la amo da morire...
 
Scusate il messaggio lungo, buona giornata  Sorriso
Loggato
liala
Membro familiare
****



TDG ( YHWH )

   
WWW    E-Mail

Posts: 1186
Re: Amare un non credente
« Rispondi #1 Data del Post: 25.09.2017 alle ore 13:06:07 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

sicuramente avrete problemi ma se mi amate li supererete. Anche tra noi TDG sono sconsigliatii i matrimoni misti sicuramente avrete problemi ma se mi amate li supererete. Anche tra noi TDG sono sconsigliatii i matrimoni misti sicuramente avrete problemi ma se mi amate li supererete. Anche tra noi TDG sono sconsigliatii i matrimoni misti sicuramente avrete problemi ma se mi amate li supererete. Anche tra noi TDG sono sconsigliatii i matrimoni misti
Loggato

Egli d forza allo stanco, e accresce vigore a colui ch spossato. Isaia 40:29
***
Fox
Membro
***





   
WWW    E-Mail

Posts: 99
Re: Amare un non credente
« Rispondi #2 Data del Post: 25.09.2017 alle ore 15:22:03 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ciao Matt, come tu dici vero che Dio non vuole in nessun caso una relazione dove uno dei due non convertito. Io sono battezzato da 3 anni e frequento il mondo evangelico da tanto tempo e ho visto con i miei occhi, con due casi recentissimi, le persone farsi male, molto male. Chi crede sa, nel suo cuore che quello che sta facendo non ben visto da Dio, uno perch non la sua volont e due perch Dio sa che quella persona non il meglio per lei/lui. Nel tuo caso sta la scelta di lei, e difficile da spiegare in poche righe spero di essere stato abbastanza chiaro. Nel migliore dei casi la parte non credente non mette i bastoni tra le ruote alla parte credente. Mentre nel piano di Dio, Dio stesso il centro del matrimonio dove i due coniugi ruotano attorno a Lui. La vita matrimoniale non semplice e senza l aiuto di DIo molte coppie esplodono, e questo non la volont di DIo. Se vuoi farmi altre domande fai pure, ci sarebbero mille cose da dire.
Loggato
elovzu
Amministratore
*****




Ti ama davvero!

   
WWW    E-Mail

Posts: 3872
Re: Amare un non credente
« Rispondi #3 Data del Post: 25.09.2017 alle ore 19:19:09 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Ti rispondo da consulente che ha visto un po' di coppie in crisi da punto di vista strettamente pratico ed extra-cristiano.
Il matrimonio un'avventura difficile quando due persone condividono la stessa filosofia di vita e/o la stessa fede, quando questo non c' quasi impossibile.
Potrei elencarti i molti problemi pratici che dovreste affrontare da subito, ma la realt che la favola del "se ci amiamo tutto andr bene" presuppone che due persone si amino per sempre e sempre allo stesso modo, cosa che non accade mai. Il momento di difficolt arriva sempre e se non si hanno gli stessi fondamenti non si hanno poi nemmeno ragioni comuni per stare insieme.
 
Se lei ti ama sperer e pregher che tu accetti il Signore, perch per un credente Dio l'unica speranza di salvezza. Quindi il tuo bene che tu possa conoscerlo.
Se lei ti ama pi di quanto non ami Dio cercher un compromesso che pagherete entrambi salato.
 
Tu cerchi una giustificazione per legarla a te nonostante la differenza "di religione". Voglio il tuo e il suo bene quindi non te la dar, ma ti posso dire che la testimonianza di diverse persone inizialmente scettiche come te nei confronti di Dio e che dopo essersi sposate hanno accettato di arrendere la propria vita a Cristo,  di disappunto nei confronti del coniuge, perch una volta che capiscono realmente di cosa si sta parlando, si rendono conto che la scelta del coniuge stata egoistica e fondamentalmente sbagliata nei confronti di Dio.
 
Scusa la schiettezza, ma se la ami davvero e vuoi il suo bene, la migliore scelta che puoi fare quella di approfondire davvero e senza pregiudizi la sua fede (ti parlo da ex-ateo), prendere una decisione e se necessario lasciarla tu per il suo bene. Naturalmente spero che non finisca cos Occhiolino
Loggato

Francesco

"E' meglio accendere una candela che lamentarsi delle tenebre"
matt1591
Osservatore
*



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 8
Re: Amare un non credente
« Rispondi #4 Data del Post: 26.09.2017 alle ore 13:42:11 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Vi ringrazio per le risposte.  
So di essermi andato a cacciare in una cosa pi grande di me, piena di insidie. Ritengo per che le difficolt in un eventuale matrimonio esistano a prescindere dalla fede religiosa.
Anzi vorrei proprio analizzare statisticamente quante persone divorziano a causa di dissidi religiosi; e credo che i numeri siano senza dubbio irrisori rispetto a chi divorzia perch tradisce il partner, per esempio.
Io credo di essere una persona pi che tollerante, e in una relazione con la mia partner non farei mai nulla per allontanarla dalla fede e dalla preghiera, per questo motivo ritengo che la relazione sia pi che fattibile, o quanto meno valga la pena tentare per vedere che succede (dopo tutto mica dobbiamo sposarci adesso).
Lei mi continua a dire che in un eventuale relazione staremmo benissimo assieme, ma al tempo stesso non se la sente di fare il passo successivo.
Quindi non credo che sia ancora il momento di lasciarla andare...
Loggato
elovzu
Amministratore
*****




Ti ama davvero!

   
WWW    E-Mail

Posts: 3872
Re: Amare un non credente
« Rispondi #5 Data del Post: 26.09.2017 alle ore 15:49:46 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Vedi, tra non divorziare ed essere veramente felici insieme ci sono molte possibili sfumature.
Se la ami, suppongo che tu voglia essere felice con lei. Essere felice con lei significa avere unit di vedute, stessi obiettivi, capirsi al volo, essere d'accordo su come comportarsi in caso di difficolt... Queste cose gi difficile averle quando si hanno basi di fede comuni, senza non le avrete.  
 
Il punto non lasciarla andare oppure no, ma sei disposto a metterti davvero in gioco per provare a conoscere il Dio in cui crede?
Loggato

Francesco

"E' meglio accendere una candela che lamentarsi delle tenebre"
matt1591
Osservatore
*



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 8
Re: Amare un non credente
« Rispondi #6 Data del Post: 26.09.2017 alle ore 20:33:33 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Non so sinceramente se potr mai avvenire una conversione in me, non sono cose che accadono dall'oggi al domani. Gi ho fatto un grande passo in avanti dicendo che accetto la sua fede e che non far nulla per ostacolare le sue attivit religiose.  
Inoltre sono disposto ad ogni tipo di dialogo religioso, perch proprio grazie alla sua presenza nella mia vita ho sviluppato una sorta di interesse verso ci in cui crede.
Credo che questo possa anche bastare per provare ad essere felici; ritengo per che anche lei debba fare uno sforzo a rispettare quello in cui credo io, dandomi la possibilit di avere una relazione felice con lei.
Per il resto io e lei andiamo d'accordo praticamente su tutto, e fino ad adesso la religione non mai stata oggetto di litigio. Queste, ritengo che siano delle ottime basi di partenza.
Loggato
elovzu
Amministratore
*****




Ti ama davvero!

   
WWW    E-Mail

Posts: 3872
Re: Amare un non credente
« Rispondi #7 Data del Post: 27.09.2017 alle ore 11:45:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 26.09.2017 alle ore 20:33:33, matt1591 wrote:
Non so sinceramente se potr mai avvenire una conversione in me, non sono cose che accadono dall'oggi al domani. Gi ho fatto un grande passo in avanti dicendo che accetto la sua fede e che non far nulla per ostacolare le sue attivit religiose.  
Inoltre sono disposto ad ogni tipo di dialogo religioso, perch proprio grazie alla sua presenza nella mia vita ho sviluppato una sorta di interesse verso ci in cui crede.
Credo che questo possa anche bastare per provare ad essere felici; ritengo per che anche lei debba fare uno sforzo a rispettare quello in cui credo io, dandomi la possibilit di avere una relazione felice con lei.
Per il resto io e lei andiamo d'accordo praticamente su tutto, e fino ad adesso la religione non mai stata oggetto di litigio. Queste, ritengo che siano delle ottime basi di partenza.

Le cose avvengono se si vogliono. Ci sono conversioni che avvengono in un minuto, altre che richiedono tempo, ma alla fine dipende dalla nostra sincerit e volont di cercare Dio.
Tu cerchi la pace e il rispetto reciproco, il ch buono, ma devi capire che per un vero cristiano Dio non un optional, o solo un aspetto della propria vita, LA Vita. Il problema non se lei andr in chiesa e tu no, se dovrete sposarvi in chiesa o battezzare i figli, il problema che ogni decisione, ogni pensiero, ogni progetto sar influenzato pesantemente dalle vostre convinzioni profonde che sono comunque diverse.
Diventare cristiani non iniziare ad andare in un edificio con una croce sopra, ma scoprire il profondo e perfetto amore di Dio che ci rivoluziona internamente. Se questo avviene, tutto il resto passa in secondo piano.
Loggato

Francesco

"E' meglio accendere una candela che lamentarsi delle tenebre"
Fox
Membro
***





   
WWW    E-Mail

Posts: 99
Re: Amare un non credente
« Rispondi #8 Data del Post: 27.09.2017 alle ore 13:23:59 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Mi sembra di aver capito che vi frequentate / state insieme da poco e all'inizio e normale che si abbia un ottimismo, diciamo importante e diciamo che nella prima fase di innamoramento non si lucidi ( non sono parole mie, ma studi) il partner non lo si vede per come realmente ma distorto. Non si vedono oppure si ignorano le differenze/disaccordi convinti del ( se ci amiamo andr tutto bene). Finita questa fase, il nostro cervello comincia a vedere la situazione per quella che , compreso ovviamente il partner, si comincia a vedere che ci sono aspetti che non ci piacciono o su cui ci sono dei disaccordi ect... Detto questo, per un vero Credente, non un aspetto religioso, nel senso che non una regola da seguire altrimenti non vai in paradiso, la relazione personale che un credente ha con Dio lo induce a seguire le sue parole, per il rispetto e l'affetto che il credente prova nei confronti del Padre, perch sa in cuor suo che se Dio ha detto questo per il bene del figlio. Il matrimonio non solo soddisfazione personale, non ci si sposa per quello, molto pi complesso, responsabilit spirituali che il marito ha nei confronti della moglie ect...
Poi detto questo ci sono realt di persone credenti che hanno fatto la scelta di sposarsi lo stesso, e pagano il dazio di quello che hanno scelto.
Sempre a disposizione
Loggato
matt1591
Osservatore
*



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 8
Re: Amare un non credente
« Rispondi #9 Data del Post: 27.09.2017 alle ore 23:27:36 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 27.09.2017 alle ore 11:45:29, elovzu wrote:

Le cose avvengono se si vogliono. Ci sono conversioni che avvengono in un minuto, altre che richiedono tempo, ma alla fine dipende dalla nostra sincerit e volont di cercare Dio.
Tu cerchi la pace e il rispetto reciproco, il ch buono, ma devi capire che per un vero cristiano Dio non un optional, o solo un aspetto della propria vita, LA Vita. Il problema non se lei andr in chiesa e tu no, se dovrete sposarvi in chiesa o battezzare i figli, il problema che ogni decisione, ogni pensiero, ogni progetto sar influenzato pesantemente dalle vostre convinzioni profonde che sono comunque diverse.
Diventare cristiani non iniziare ad andare in un edificio con una croce sopra, ma scoprire il profondo e perfetto amore di Dio che ci rivoluziona internamente. Se questo avviene, tutto il resto passa in secondo piano.

In base alla mia filosofia di vita agnostica mi viene letteralmente impossibile credere senza aver avuto prove tangibili dell'esistenza di Dio. Non sono assolutamente prevenuto nei confronti dell'esistenza di un possibile creatore, ma attualmente nella mia vita non ho avuto esperienze di alcun tipo che mi hanno portato a credere. Il mio punto di vista "leggermente" diverso da un ateo che nega a prescindere l'esistenza di una qualsiasi entit divina.
Io stesso in passato mi ero anche avvicinato ad una religione orientale, il taoismo, quindi ci testimonia la mia apertura mentale nei confronti della religione in generale.
 
Loggato
matt1591
Osservatore
*



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 8
Re: Amare un non credente
« Rispondi #10 Data del Post: 27.09.2017 alle ore 23:38:38 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 27.09.2017 alle ore 13:23:59, Fox wrote:
Mi sembra di aver capito che vi frequentate / state insieme da poco e all'inizio e normale che si abbia un ottimismo, diciamo importante e diciamo che nella prima fase di innamoramento non si lucidi ( non sono parole mie, ma studi) il partner non lo si vede per come realmente ma distorto. Non si vedono oppure si ignorano le differenze/disaccordi convinti del ( se ci amiamo andr tutto bene). Finita questa fase, il nostro cervello comincia a vedere la situazione per quella che , compreso ovviamente il partner, si comincia a vedere che ci sono aspetti che non ci piacciono o su cui ci sono dei disaccordi ect... Detto questo, per un vero Credente, non un aspetto religioso, nel senso che non una regola da seguire altrimenti non vai in paradiso, la relazione personale che un credente ha con Dio lo induce a seguire le sue parole, per il rispetto e l'affetto che il credente prova nei confronti del Padre, perch sa in cuor suo che se Dio ha detto questo per il bene del figlio. Il matrimonio non solo soddisfazione personale, non ci si sposa per quello, molto pi complesso, responsabilit spirituali che il marito ha nei confronti della moglie ect...
Poi detto questo ci sono realt di persone credenti che hanno fatto la scelta di sposarsi lo stesso, e pagano il dazio di quello che hanno scelto.
Sempre a disposizione

Concordo sul fatto che la prima fase di innamoramento quella dove tutto sembra perfetto, dove praticamente non esistono difetti nel partner. Personalmente vengo da una relazione durata 4 anni e mezzo, in cui i veri problemi sono iniziati a sorgere dopo un annetto; ed in quei momenti che si vede il vero amore e si decide se restare assieme o interrompere.
Nel mio caso le differenze caratteriali con la mia ex hanno giocato un ruolo importante nella separazione definitiva.  
Detto ci, proprio perch la prima fase di innamoramento fuorviante, credo che sia quasi legittimo provare a costruire qualcosa, soprattutto visto l'affinit profonda che SEMBRA esserci. Sottolineo "sembra" proprio perch anch'io potrei avere ripensamenti sulla relazione in base a differenze (non solo religiose) che potrebbero insorgere col passare del tempo.
Quindi credo proprio che provare non possa fare del male a nessuno, mentre non provare a prescindere una scelta troppo rinunciataria e forse poco coraggiosa.
Loggato
Fox
Membro
***





   
WWW    E-Mail

Posts: 99
Re: Amare un non credente
« Rispondi #11 Data del Post: 28.09.2017 alle ore 11:19:28 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Matt vi garantisco che vi farete male. Se lei continuer il suo rapporto con Dio sentir in cuor suo che non pu stare con un non credente, 1 perch non la volont di DIo 2 perch non il meglio per lei. Agli occhi di DIo il fidanzamento ( che una promessa di matrimonio) porta solo al matrimonio. Se lei continuer a seguire Dio ci saranno inevitabilmente delle divergenze, a partire dal sesso prematrimoniale. Dio sa che uomo e donna, marito e moglie hanno bisogno di un appoggio spirituale l'uno dell'altra, la condivisione di certi valori e vedute che fanno la differenza nei momenti di difficolt, cosa che inevitabilmente in una coppia mista manca. In parole povere Dio ha dato delle direttive su questo argomento, molto chiare, poi ognuno fa le proprie scelte e paga il dazio di quello che ha scelto, nel bene e nel male. Le scelte sono due, sempre due, obbedire o disobbedir, una porta benedizione l'altra no.
Chiedo perdono se sono stato brusco ma non sapevo come fare per rendere bene l'idea.
Loggato
elovzu
Amministratore
*****




Ti ama davvero!

   
WWW    E-Mail

Posts: 3872
Re: Amare un non credente
« Rispondi #12 Data del Post: 28.09.2017 alle ore 11:24:29 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 27.09.2017 alle ore 23:27:36, matt1591 wrote:

In base alla mia filosofia di vita agnostica mi viene letteralmente impossibile credere senza aver avuto prove tangibili dell'esistenza di Dio. Non sono assolutamente prevenuto nei confronti dell'esistenza di un possibile creatore, ma attualmente nella mia vita non ho avuto esperienze di alcun tipo che mi hanno portato a credere. Il mio punto di vista "leggermente" diverso da un ateo che nega a prescindere l'esistenza di una qualsiasi entit divina.
Io stesso in passato mi ero anche avvicinato ad una religione orientale, il taoismo, quindi ci testimonia la mia apertura mentale nei confronti della religione in generale.

Tecnicamente tu non sei nemmeno agnostico (agnostico chi crede che non si possa in nessun modo conoscere la verit), ma un dubbioso, o una persona alla ricerca, che comunque una cosa apprezzabile.
Posso chiederti che tipo di "prova tangibile" ti farebbe credere?
Loggato

Francesco

"E' meglio accendere una candela che lamentarsi delle tenebre"
matt1591
Osservatore
*



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 8
Re: Amare un non credente
« Rispondi #13 Data del Post: 28.09.2017 alle ore 15:02:36 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 28.09.2017 alle ore 11:19:28, Fox wrote:
Matt vi garantisco che vi farete male. Se lei continuer il suo rapporto con Dio sentir in cuor suo che non pu stare con un non credente, 1 perch non la volont di DIo 2 perch non il meglio per lei. Agli occhi di DIo il fidanzamento ( che una promessa di matrimonio) porta solo al matrimonio. Se lei continuer a seguire Dio ci saranno inevitabilmente delle divergenze, a partire dal sesso prematrimoniale. Dio sa che uomo e donna, marito e moglie hanno bisogno di un appoggio spirituale l'uno dell'altra, la condivisione di certi valori e vedute che fanno la differenza nei momenti di difficolt, cosa che inevitabilmente in una coppia mista manca. In parole povere Dio ha dato delle direttive su questo argomento, molto chiare, poi ognuno fa le proprie scelte e paga il dazio di quello che ha scelto, nel bene e nel male. Le scelte sono due, sempre due, obbedire o disobbedir, una porta benedizione l'altra no.
Chiedo perdono se sono stato brusco ma non sapevo come fare per rendere bene l'idea.

La cosa che mi lascia perplesso che tutti rispondete dicendo che sicuramente avremo problemi. Addirittura Fox, tu mi garantisci che ci faremo del male. Nella vita solo una cosa certa, la morte; tutto il resto sono eventi che si possono verificare con probabilit pi o meno alte.
Non metto assolutamente in dubbio la possibilit di avere problemi, questo chiaro, ma sono pronto a correre il rischio.
Inoltre credo che la Bibbia, la parola di Dio, vadano interpretate e contestualizzate all'anno 2017, perch sono cose scritte in epoche sociali ormai estinte, in cui la concezione della donna era alla pari di una schiava e le guerre di religione e le persecuzioni erano cosa di ogni giorno.  Quindi se lei si innamorata di me, un motivo c', magari proprio Dio che ci ha voluto fare conoscere proprio per testimoniare che l'amore va oltre le differenze, che siano esse religiose, politiche o di estrazione sociale.
Loggato
matt1591
Osservatore
*



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 8
Re: Amare un non credente
« Rispondi #14 Data del Post: 28.09.2017 alle ore 15:10:34 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica


on 28.09.2017 alle ore 11:24:29, elovzu wrote:

Tecnicamente tu non sei nemmeno agnostico (agnostico chi crede che non si possa in nessun modo conoscere la verit), ma un dubbioso, o una persona alla ricerca, che comunque una cosa apprezzabile.
Posso chiederti che tipo di "prova tangibile" ti farebbe credere?

Fino ad ora tutto ci che capitato nella mia vita e tutto ci che avviene nel mondo e nell'universo ha una spiegazione scientifica; e dove c' scienza, la fede soccombe.
Quindi affinch io possa credere dovrebbe accadermi qualcosa di non spiegabile scientificamente, tipo un'apparizione per intenderci.
 
Loggato
Pagine: 1 2  torna su Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »

Evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl ‐ P.IVA 01264890052 ‐ Privacy policy