Progetto Archippo - Seminari a domicilio
Benvenuto Visitatore. Fai Login o Registrati.   Regolamento Leggi il regolamento completo

Indice Indice   Help Help   Cerca Cerca   Utenti Utenti   Calendario Calendario   Login Login   Registrati Registrati

 
   I Forum di Evangelici.net
   Vita di chiesa e cammino cristiano
   Famiglia, sessualità, medicina e disabilità
(Moderatori: saren, andreiu, Marmar)
   Masturbazione è davvero un peccato?
« Topic Precedente | Prossimo Topic »
Pagine: 1  · vai in fondo · Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa
   Autore  Topic: Masturbazione è davvero un peccato?  (letto 373 volte)
Nick98
Osservatore
*



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 7
Masturbazione è davvero un peccato?
« Data del Post: 09.03.2021 alle ore 18:35:27 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Vorrei parlare di un argomento che ancora oggi ritengo che non si possano dare delle risposte precise, cioè la masturbazione o per usare un altro termine autoerotismo. Ne ho sentite davvero tante su questo argomento ma davvero credo che non si possano trarre delle conclusioni da esso in quanto la Bibbia non da delle risposte su questo argomento ma spero che qualcuno possa darmi delle motivazioni molto valide per aiutarmi a comprendere se la masturbazione è un peccato oppure no.  
 
Comincio col raccontare un po' del mio rapporto con esso. Attualmente io ho smesso di masturbarmi, o almeno non lo faccio con frequenza come prima. Ma più tempo passa e più diventa forte lo stimolo e dopo un mese circa torno a rifarlo. Il periodo più lungo che ho resistito è di 2 mesi. Cerco di controllare questa cosa il più possibile perché non voglio assolutamente esserne dipendente come prima. Sono convinto che farlo troppo spesso non faccia bene per problemi legati alla dipendenza. Ho preso questa decisione da quando caddi in una profonda depressione molti mesi fa e adesso ne sono uscito fuori grazie a Dio. In questo periodo di profonda crisi interiore, ho cominciato a pensare che questa cosa fosse un problema per Dio e quindi rinunciai. Nel periodo di depressione mi era facile non praticare la masturbazione perché in quello stato mortifero in cui mi ero ridotto non sentivo nessuno stimolo, nessuna libido. Ma quando ho cominciato a stare meglio lo stimolo è ritornato, cerco di resistere ma mi è veramente difficile.
 
Nel periodo in cui stavo male di questo me ne facevo veramente un problema. Mi veniva un ansia tremenda al solo pensiero che se avessi compiuto quell'atto, potevo fare un dispiacere molto serio a Dio. Ma col tempo ho smesso di preoccuparmi perché ho capito che non posso fare assolutamente nulla se non scegliere di resistere. In alcuni momenti quando sento la tensione sessuale a mille lo faccio per togliermi la problematica perché diventa veramente insopportabile a volte! Soprattutto se hai da fare delle cose importanti, ti distoglie dal fare le faccende quotidiane.
 
Tutto questo mi porta a considerare che probabilmente la masturbazione non risulta un peccato. Perché dovrebbe esserlo? In base alla mia esperienza non vedo perché esso dovrebbe risultare un problema. Se ho fame mangio e non me ne faccio un problema. Ma se ho uno stimolo sessuale sarei tenuto a non rispondere allo stimolo perché non sono sposato? Perché se ho una pulsione sessuale dovrei considerarlo un problema? Il periodo in cui le pulsioni sessuali sono più forti lo sono proprio nella gioventù per motivi legati alla crescita e dall'esplosione ormonale. Eppure nonostante ciò se esso fosse peccato bisognerebbe astenersi da esso perché non si è sposati. Che dire dei bambini che iniziano a farlo da piccolissimi. Per mia esperienza ricordo che incominciai a farlo dall' età di sei anni. Mai considerato l'atto un problema fino a che non ho sentito da qualcuno che esso potrebbe essere un peccato. Se uno è sposato può percorrere il piacere perché ha la moglie, mentre il giovane deve reprimere il desiderio sessuale e ne può soddisfarlo. Ogni volta che faccio questo paragone non riesco veramente a farmi capace. Nella Bibbia leggo che i peccati sessuali sono legati ai rapporti extraconiugali. La fornicazione sarebbe fare l'amore prima del matrimonio, e l' adulterio invece è il tradimento. Non vedo un nesso con queste due cose poiché il peccato qui viene commesso con la presenza di una persona. E in questi casi non si può giustificare poiché riconosco chiaramente la non leicità di tali atti.  
 
A volte mi viene da chiedermi che se Dio ha creato la pulsione sessuale perché dovrei respingerla? Perché dovrei soffrire, reprimerlo che non fa neanche bene all'organismo e anche allo stato d'animo? Il piacere più delizioso che Dio abbia mai creato non bisogna percorrerlo per nessuna ragione fino al giorno in cui l'uomo non prenderà moglie. Se si riesce a prendere moglie in questi periodi pieni di travagli. Io credo che se Dio sarebbe veramente infastidito dalla pratica della masturbazione l'avrebbe lasciato per iscritto più e più volte lo avrebbe puntualizzato e analizzato come avviene per l'omosessualità, per la fornicazione e l' adulterio.  
 
Ho letto un vecchio topic su questo sito di cui si discute sul tema della masturbazione e molti hanno provato a considerare esso un peccato e ne hanno puntualizzato alcuni punti di cui mi sono dato una risposta.
 
N°1 Dipendenza: Ok potrebbe essere ma a questo punto basta darsi una regolata e gestire il tempo ed è ciò che cerco di fare attualmente. Il troppo di ogni singola cosa che ci piace non va bene.
 
N° 2 Il paragone alla sigaretta. Siccome anch'esso non è scritto nella Bibbia non toglie che esso sia un peccato: Ma certamente che fumare è un peccato e non è solo per motivi legati alla dipendenza ma anche al fatto che inquina il corpo e può portare alla nascita di malattie molto gravi come il tumore ai polmoni. Ma paragonarlo alla masturbazione è per assurdo perché essa non produce nessun tipo di problema all'organismo anzi provoca soltanto dei benefici. Se esso fosse veramente un problema dovremmo aspettarci malattie molto serie, mentre non fa altro che portare dei benefici allevia la tensione sessuale e riduce l' insorgenza di malattie come il cancro alla prostata. Per l' uomo favorisce inoltre lo svuotamento del seme in eccesso che se portato per un lungo tempo esso si atrofizza e porta alla nascita di infiammiazioni.
 
N°3 Pensieri impuri e uso di immagini pornografiche: Sono fermamente convinto che i pensieri impuri e l' uso di immagini pornografiche sono dei peccati perché portano alla nascita di perversioni mentali. Infatti ho smesso di far uso della pornografia non l' ho mai più utilizzata quando ho realizzato il male che mi procurava. Le immagini pornografiche procurano dei danni alla sfera psicologica sessuale. Ti portano in una situazione in cui tu una volta visto una sola immagine, inizi ad alimentare l' appetito sessuale, ne vuoi ancora e ancora fino ad arrivare a desiderare a vedere cose sempre più spinte. E questo causa vari disturbi e inoltre causa anche un calo incredibile della libido. Questo è spiegabile con un fenomeno chimico che accade quando proviamo un piacere ovvero la "dopamina". Se un immagine ti stimola sessualmente, dopo un po' questa sostanza inizia a crescere e noterai che non basta più guardare quell' immagine ma hai bisogno di qualcosa di più per poter soddisfare il piacere. Si arriva a punti che ormai il materiale pornografico non stimola più ma continui a farlo perché ormai ne sei dipendente. Si entra in un circolo vizioso in cui non è affatto facile uscire. Ma nonostante ciò non credo che la masturbazione abbia per forza un nesso con il porno perché posso constatare personalmente che non li guardo da un' anno che non allevia il desiderio sessuale stare lontano dal porno anzi più ne stai lontano più il piacere si intensifica e sei invogliato a farlo perché inizi a sentire la mancanza di quel piacere. Un po' come tutte le cose se qualcosa ti viene privato diventa la più preziosa, e questo avviene col cibo con un hobby, e persino con i diritti e la storia ne è una dimostrazione.
 
Questo è a quanto ho da dire se qualcuno sa darmi una ragione ben valida per cui dovrei ancora considerare la masturbazione un peccato in tutta la sua interezza avrei piacere che mi fossero poste delle risposte ben dettagliate.
Loggato
Ghiza1
Simpatizzante
**



W questo FORUM!!!

   
WWW    E-Mail

Posts: 46
Re: Masturbazione è davvero un peccato?
« Rispondi #1 Data del Post: 29.08.2021 alle ore 20:26:40 »
Rispondi con quote Rispondi con quote   Modifica Modifica

Paolo dice
Invece di ardere, sposati.
Non tutti sono capaci di stare senza la moglie.
Credo che basti come risposta biblica.
Loggato
Pagine: 1  · torna su · Rispondi Rispondi   Abilita notifica Abilita notifica    Invia il Topic Invia il Topic    Stampa Stampa

« Topic Precedente | Prossimo Topic »

Evangelici.net è un sito di Teknosurf.it srl ‐ P.IVA 01264890052 ‐ Privacy policy