I Forum di Evangelici.net (https://evangelici.net/cgi-bin/forum/YaBB.pl)
Vita di chiesa e cammino cristiano >> Famiglia, sessualità, medicina e disabilità >> aiutatemi..
(Messaggio iniziato da: Laila il 17.10.2005 alle ore 17:39:27)

Titolo: aiutatemi..
Post di Laila il 17.10.2005 alle ore 17:39:27
ciao ragazzi,ho bisogno di un vostro consiglio,sono proprio disperata.tre anni fa,ho lasciato la mia citta' per motivi di lavoro,mi sono trasferita per la stagione in un'isola.qui,ho conosciuto un uomo con il quale,senza pensarci troppo su,convivo.stiamo insieme da tre anni.Lui è separato con un figlio.inizialmente andava tutto bene,probabilmente credevo di aver trovato un uomo con cui poter stare tranquilla sia sentimentalmente che economicamente in quanto:dolce,premuroso,affettuoso,nonchè proprietario di una ditta che gli frutta tanto.ma poi in me qualcosa è cambiato,ogni tanto mi chiedevo :"ma è veramente lui l'uomo con cui voglio passare il resto della mia vita?"in realta' non mi sapevo dare una risposta,i dubbi ogni tanto sorvolavano sulla mia testa,ma non volevo pensarci ,volevo solo stare bene,sono arrivata a pensare che alla fine mi stavo facendo troppe paranoie.La nostra storia è andata sempre avanti con alti e bassi..il piu' delle volte litighiamo per suo figlio,ma non perchè io non lo accetti PERCARITA'!!ma vedo che tante cose non vanno,questo bambino(13 anni)vive da noi durante la stagione estiva,e dato che nè il padre nè la madre possono badare a lui per motivi di lavoro,questo bambino nonostante io lavoro lo accudisco io ,praticamente sta sempre con me,e credetemi non è un bambino semplice,il padre non ha mai tempo per lui,Mai!e questo mi dispiace tanto,in piu' quando gli tiro fuori questo discorso lui si adira con me perchè pensa che io non abbia rispetto per lui.in piu' mia cognata non prova tanta simpatia per me,nonostante io non le abbia fatto ASSOLUTAMENTE NULLA  lei non mi sopporta,non so se è una questione di gelosia nei confronti del fratello,lei continua a riempire la testa a lui dicendogli che io sono troppo giovane per lui,che sono una S..che con me non puo' avere futuro perchè io ho 24 anni e lui 36.anche questo ha contribuito a farmi stare male,perchè in tutti i modi ho cercato di ricucire il rapporto con lei,ma è come se avessi un muro davanti,impossibile essere spontanea con lei..ma mettendo da parte tutto questo,il rapporto tra me e il mio compagno non va tanto bene,la pensiamo in modo diverso in tante cose,lui è cambiato rispetto a prima,è sempre nervoso,fuma come un pazzo,e a volte riesce a ferirmi con le parole,ma dopo un po' viene da me e mi chiede scusa,mi dice che  mi ama ecc.. ecc..a volte penso se lui ci tiene realmente a me o sta' con me solo per paura di rimanere da solo,la stessa cosa la penso di me perchè anch'io non sono meglio di lui,nel senso che a volte mi rendo conto di ferirlo anch'io e di essere insopportabile.Non voglio dargli una colpa penso anzi che la colpa sia mia perchè se le cose non vanno bene è perchè io non sento piu' niente per lui se non affetto,o almeno penso,non lo so,sono molto confusa..ho accettato Gesu' solo due mesi fa,e sono felice di questo,nonostante lui (cattolico non praticante)non condivida pienamente questa cosa, perchè pensa che la mia confusione sia dovuta al fatto che sono evangelica,e quindi io mi sia creata un problema visto che la convivenza è un peccato per Dio.Questa cosa è anche relativa alla mia confusione è vero ma il dubbio esisteva gia' da prima della mia conversione.Il fatto di non avere nemmeno una Chiesa qui mi fa stare male,in un'isola d'inverno non è facile vivere,sto sempre chiusa in casa,non ho un'amica.la mattina mi alzo angosciata e non vedo l'ora che arrivi la sera per dormire;non provo piu' desiderio fisico per lui,non ci riesco nemmeno..sono disperata perchè se lo lascio gli spezzero' il cuore,è troppo attaccato a me,e poi anche i miei genitori non la prenderebbero bene perchè sono molto affezionati a lui,così come tutti i miei parenti..non riesco a trovare il coraggio per lasciarlo e poi penso :"e se sto commettendo un errore?"quale figura ci faccio davanti mia cognata? io non so che fare davvero sono disperata..E soprattutto non mi va' piu' di stare in questa situazione,difficile da sopportare,mi sono abbandonata totalmente a Dio,prego ogni giorno perchè Gesu' mi aiuti a seguire la giusta via,quella che lui ha disegnato per me..

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di Ilary il 17.10.2005 alle ore 19:23:23
Cara Laila,
Mi spiace per la situazione in cui ti trovi,
in questi casi non devi preoccuparti del mondo, devi solo leggere la bibbia, pregare cercare il signore Perchè lui risponde, di questo io ne sono testimone(e non solo io, penso che in questo sito molti sono testimoni della grandezza del Signore e di quello che egli fa per noi quando lo accettiamo),anchio ho avuto un periodo molto duro e ho dovuto fare delle scelte che non erano condivise dalla mia famiglia e dalle persone che mi circondavano, ma ho ascoltato il mio cuore, quando leggi la bibbia e senti delle cose nel cuore, ascolta quelle cose, anche se vanno contro le opinioni di chi ti circonda perchè in quel momento è Dio che ti parla. Quindi il mio consiglio è:Leggi la parola del Signore, prega cerca il nostro Dio, e ascolta il tuo cuore.
Io pregherò per te, che Dio ti Benedica ciao  :)

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di danitek il 18.10.2005 alle ore 02:16:26

on 10/17/05 alle ore 17:39:27, Laila wrote:
mi sono abbandonata totalmente a Dio,prego ogni giorno perchè Gesu' mi aiuti a seguire la giusta via,quella che lui ha disegnato per me..



Laila cara , e' bellissima questa frase che hai scritto...Vedrai che il Signore sara' cosi buono da risponderti e da darti la forza di affrontare qualsiasi scelta difficile :):)

La pace sia con te

Dany


Titolo: Re: aiutatemi..
Post di andreiu il 18.10.2005 alle ore 13:35:30
Carissima,
ho letto il tuo doloroso post e mi dispiace veramente che ti trovi in questa situazione. Inoltre noto che sei una persona molto sensibile in quanto ti preoccupi deglia ltro oltre che di te stessa. Tuttavia, mia cara, il Signore vuole la TUA felicità. Al di là di quello che dice il Signore intorno al rapporto di coppia, che tu stessa hai sottolineato, se tu nutri solo dell'affetto per questa persona, ma non sei convinta che sia lui l'uomo della tua vita, il mio consiglio è quello di lasciarlo. Certo, è facile dirsi per chi è all'esterno. Vero. Ma se tu stessa non sei convinta...

Un fortissimo abbraccio  :-*

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di Ashlee il 18.10.2005 alle ore 20:58:30
Condivido pienamente con andreiu...
fai quello che pensi voglia il Signore da te...

per capirlo basta che Lo metti al primo posto nella tua vita, se tu hai un buon rapporto con il Signore, cioè se sei a posto spiritualmente, allora Lui automaticamente sistemerà tutto il resto nella tua vita...

"Riponi la tua sorte nel Signore, confida in Lui ed Egli agirà" Salmo 37:5

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di daw il 18.10.2005 alle ore 22:08:44
Ragazzi, leggiamole Bibbia bene, è chiara in ogni aspetto!!
Non ci prendiamo in giro, siamo realisti...
In parte condivido quello che avete scritto. Però è ovvio che Laila deve decidere. Segno di maturità spirituale è quello di prendere in considerazione i pensieri dei fratelli; ma io penso che le lo faccia...se non vuole soffrire per tutta la vita...
Continua con la preghiera e la lettura con attenzione della Bibbia e ....scappa via dal tuo convivente, non hai nessun legame con lui.
sii coraggiosa, il Signore non ti abbandonerà.
Con affetto in Cristo Gesù.

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di Athena il 19.10.2005 alle ore 13:25:21
Cara Laila,
quello che dici mi ricorda tanto un'esperienza da cui sono appena uscita.
Se il tuo amore per questa persona non è più tanto sicuro, allora sì, dovresti lasciarlo.
La convivenza e i rapporti prematrimoniali non sono cose da Dio, e sia te che io lo sappiamo bene, e sicuramente lo sapevamo anche quando abbiamo sorvolato su questi dettagli e ci siamo lasciati guidare sì dal cuore, ma dal cuore del mondo.
Per quanto mi riguarda, mi ritengo profondamente amata da Dio, nonostante non meritassi affatto il Suo amore e la Sua comprensione, Lui ha trasformato il male in bene, mi ha aspettato al varco, e nuovamente mi ha teso una mano.
La persona con cui convivevo io aveva trentun'anni più di me, separato e con un figlio.
Stavamo benissimo insieme, eravamo "complementari", tuttavia un tumore se l'è portato via proprio l'11 agosto scorso.
Ed è stata proprio durante la malattia, proprio nei momenti in cui non sapevo dove sbattere la testa che ho sentito l'opera di Dio nella mia vita.
"Noi dobbiamo morire e siamo come acqua versata in terra, ma Dio non toglie la vita, ma escogita il modo affinché chi è in esilio non rimanga lontano da Lui" 2Samuele 14:14
Adesso, anche se ho tante preoccupazioni comunque, anche se ho un figlio non mio di diciassette anni di cui essere responsabile (nonostante io ne abbia solo 20) non mi scoraggio. Sono di nuovo nel gregge di Dio e, se mi è lecito dirlo, per la prima volta. Ho conosciuto Gesù quattro anni fa, ma mai e poi mai mi ero avvicinata a Lui in questo modo.
La mia strada con Gesù è solo all'inizio, il Signore un giorno ti troverà un uomo che è giusto per te. Fino a quel giorno non temere, perchè non sarai sola, neanche se stai su un'isola e neanche se tu fossi in mezzo al deserto! Gesù può raggiungerti ovunque! Abbi solo fede in Lui ed Egli opererà.

Che il Signore ti benedica.

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di albenabella il 19.10.2005 alle ore 13:56:01
Cara Laila,
io preghero' per te, adesso sei in una situazione molto dolorosa, pero' hai accettato Gesu' nella tua vita e per i suoi figli Dio ha un piano, tu continua a pregare, sono sicura che c'e una uscita che ti portera' fuori questo problema basta ascoltare la voce del Signore. Se vuoi seguirlo vedrai che si trovera' una chiesa per te e si troveranno anche le amiche e altri credenti. Ricordati che Dio vuole queste cose per te, non vuole che tu sia infelice, ma al contrario cara. Lui ti fara' vedere e capire molto bene che cosa c'e nel tuo cuore, di cosa hai bisogno e cosa e meglio fare per la tua vita. Guarda bene le circostanze, quelo che succede intorno a te e in te. Il Signore ti aiutera' senz'altro, come ha aiutato me. Qualche volta le scelte giuste e la volonta del Signore ci portano dolore pero' poi vedi che tutto e' stato per il tuo bene. E non ti preoccupare di niente, non sei sola e non sarai mai sola perche' hai la promessa di Gesu' che Lui non ti dimentichera' e non ti lascera'.  Se non ti piace la vita che hai ora e sei infelice, ma hai paura di qualcosa, sai che Dio e il piu' grande, che procura Lui tutto ai suoi figli, non gli uomini, Lui ci da la sicurezza e il futuro. "Confida nel Signore con tutto il tuo cuore". Un abbraccio forte

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di albenabella il 19.10.2005 alle ore 14:00:32
Cara Laila, se vuoi parlare con qualcuno per me sara' un grande piacere conoscerti. Ti lascio il mio indirizzo, puoi scrivermi quando vuoi.  :)  Scrivici nel forum come vanno le cose. Dio ti benedica e riempa del Suo amore!

albenina78@abv.bg

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di fedeviva7 il 24.10.2005 alle ore 06:26:34
Laila, la tua situazione è molto delicata e complicata, ma  per il Signore nulla è troppo difficile da risolvere.
Egli ti sta chiamando ad essere una  sua figlia, a dargli tutto il tuo cuore e la tua vita, e questa è la cosa più importante della tua vita, presente e futura.
Il consiglio che sento di darti ,credo da parte di Gesù, prima che tu prenda delle decisioni definitive, è quello di separarti temporaneamente dalla situazione in cui vivi, per dedicarti senza impedimenti alla preghiera, alla Parola di Dio, alla ricerca di una manifestazione di Gesù Cristo più profonda e completa nel tuo spirito, fino a permettergli di fare chiarezza su ogni aspetto della tua vita e guidarti a fare le scelte giuste, secondo la sua volontà.
In una parola: concentra i tuoi pensieri, il tuo amore,le tue energie sulla persona e la parola di Gesù, il tuo Salvatore, ed Egli pianificherà la tua vita, si prenderà cura di te, risolvendo i tuoi problemi, cambiando le circostanze che sembrano volerti schiacciare, soffocare e distruggere, riempiendo il tuo cuore di pace e serenità, nella potente consolazione della sua presenza.
Sei nel mio cuore e nelle mie preghiere.    :-*
Amorevolmente, in Cristo,   :-*   Leo.    :)

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di Anne il 24.10.2005 alle ore 10:03:49
Cara Laila,
sicuramente se lascerai il tuo compagno verrai giudicata e accusata, specialmente da questa tua cognata che dirà: "avevo ragione io, guarda che persona scorretta". Ma, purtroppo questa è la conseguenza che devi affrontare. E poi quanto ti dovrebbe importare dell'opinione di una persona che per te non ha mai nutrito affetto? Invece, per quanto riguarda i tuoi genitori è chiaro che ti importa la loro opinione, ma cara, tu hai solo 24 anni: dovrebbero capire che così giovane si commettono degli sbagli e puoi sempre spiegare loro che ora che hai accettato Gesù cercherai di farti guidare da Lui e di non farne altri.
Se tu amassi questo uomo ti direi: legalizzate il rapporto con il matrimonio. Ma viste le circostanze sarebbe stupido imbarcarsi in un matrimonio infelice!
Capisco che proverai anche dei sensi di colpa verso suo figlio ma non ne sei responsabile tu! L'unica responsabilità che avrai dopo una separazione è pregare per il bambino.
Da quello che ho capito i tuoi non stanno sull'isola. Non potresti andare a fare loro una visita bella lunga da sola? Così riusciresti a distanziarti un attimo e a leggere la Bibbia e a pregare. E poi sarà più semplice fare un passo definitivo. Che Dio ti benedica e ti protegga!!!

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di linchen il 24.10.2005 alle ore 17:29:27
Vedo che dopo il primo messaggio scritto alcuni giorni fa Laila non ha piu' risposto.

Forse piu' che di consigli aveva bisogno di trovare persone con le quali aprire il suo cuore e scaricare il peso che la stava soffocando.

Preghiamo per questa ragazza.
Preghiamo che possa trovare dei credenti con i quali avra' l'opportunita' e il coraggio di parlare ... e ancora che queste persone abbiano la sapienza di non "dettare" quello che Laila deve o non deve fare, ma di guidarla con amore e delicatezza a farle ricercare seriamente ed umilmente al cospetto di Dio, la strada da percorrerere.

Penso che ognuno di noi sa bene che un aiuto (spirituale, emotivo o pratico che sia) vale meglio di cento consigli.

Se ci leggi Laila sappi che ti vogliamo bene, ma che la via d'uscita da alcune situazione e' spesso piu' complicata di quello che gli altri sembrano suggerire.

Se gia' hai accettato Gesu' come Salvatore e Signore della tua vita ...leggi la Bibbia,  prega e affidati a Lui ogni giorno. Egli ti guidera' passo ...passo per strade che forse per adesso non puoi neanche immaginare.

Un abbraccio.

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di Wongfeihung il 25.10.2005 alle ore 08:21:00
Credo che sia un classico di questo forum. Ne ho viste di tutti i colori, anche io, io ero loggato tempo fa come Schizzetto, spesso e volentieri ho cercato di scrivere per aprire il mio cuore e ho ricevuto parecchi consigli, critiche, bla bla.....
Forse bisogna essere un pò meno ipocriti ed ascoltare la gente che scrive su questo forum. A volte è difficile trovare persone che ti ascoltano in chiesa, perchè sono pronte a darti il loro punto di vista, a farti vedere come stai sbagliando davanti a Dio, ecc, e poi chi soffre veramente sta ancora più male perchè si vede caricato di altri pesi.
Non deve essere così, e scusate se ho usato un termine un pò forte.
Wong

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di Laila il 26.10.2005 alle ore 08:13:24
miei cari fratelli,vi ringrazio di vero cuore per le risposte ricevute.non mi sono dimenticata di voi;i vostri consigli sono una conferma ai miei pensieri.sto' pregando ogni giorno per il mio problema,sento che Gesu' è vicino a me..ho deciso di partire..vado dai miei genitori per un bel po',penso di starci tutto l'inverno..sono sicura che entro breve Dio mi dara' la risposta che cercavo.ho tanta voglia di dedicarmi a Gesu' soltanto e sola,ho voglia di starmene sola.Ho parlato con il mio compagno,è successo un finimondo,è in collera con me,dice che sono egoista,le sue parole mi fanno male,lui si pensa che io sia felice vederlo così.a me dispiace tanto,se solo potessi tornare indietro!!ma non si puo'!perfavore pregate per me..ho tanto bisogno di Gesu'..

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di Anne il 26.10.2005 alle ore 10:19:17

Quote:
ho bisogno di un vostro consiglio


Veramente è stato chiesto un consiglio! E anche tu, Linchen gliel'hai dato:


Quote:
leggi la Bibbia,  prega e affidati a Lui ogni giorno. Egli ti guidera' passo ...



Titolo: Re: aiutatemi..
Post di albenabella il 26.10.2005 alle ore 12:24:52
Cara Laila,

Aspetto le tue novita' quando vai dai genitori, vorrei sapere come stai. Dio ti aiutera' e dara' saggezza.

Un abbraccio, Albena

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di avandero il 26.10.2005 alle ore 13:42:06
Cara Laila

Hai preso una decisione difficile, ma lo hai fatto in preghiera ricercando la volontà del Signore.

Che il Signore ti benedica in questo periodo che ti sei presa per te, che ti possa aiutare a scoprire le bellezze della sua Parola e l'intimità della preghiera e anche scoprire il piacere della comunione dei fratelli/sorelle, affinchè tu possa seguire le sue orme.

Che Dio ti benedica

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di linchen il 26.10.2005 alle ore 14:30:11

on 10/26/05 alle ore 08:13:24, Laila wrote:
.....se solo potessi tornare indietro!!ma non si puo'!perfavore pregate per me..ho tanto bisogno di Gesu'..


Amen cara Laila!

Pregheremo che la pace di Cristo, tramite lo Spirito Santo,  continui a consolarti e a guidarti.

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di Anne il 26.10.2005 alle ore 14:56:44

"COLUI CHE HA INCOMINCIATO IN VOI UN'OPERA BUONA LA PORTERA' PURE A COMPIMENTO!"

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di anto il 27.10.2005 alle ore 19:30:38
anne, scusa cosa intendi con legalizzare il rapporto? mi sembra di aver capito che sono già separati una volta. mi trovo nella medesima situazione di laila e ho conosciuto il signore dopo aver conosciuto il mio compagno. però insieme abbiamo scoperto il Signore, insieme preghiamo,facciamo tutto insieme così abbiamo chiesto al Signore di guidare lui la nostra vita. non credete che sia facile rubare a una persona tanti anni della sua vita e poi freddamente liquidarla con arrivvederci e grazie! c i sono tanti modi peraggiustare una situazione senza via d'uscita, a noi aiuta molto la preghiera, da soli sappiamo di non farcela e credetemi, il peso che portiamo non è leggero, comunque abbiamo visto che Gesù ha già sconvolto la nostra vita  e grazie alla sua luce, vediamo la polvere che ricopre le nostre anime che altrimenti nelle tenebre non avremmo visto. anche per questa situazione vi chiedo di aiutarci con la preghiera. pace a tutti.

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di avietor il 02.11.2005 alle ore 13:44:52
Pace laila,
certamente la tua situazione non è delle più facili, ma il nostro Signore è LUI CHE CI LIBERA DA OGNI PROBLEMA!LEGGI LA BIBBIA E PREGA IL SIGNORE, LUI TI RISPONDERA'. Ricorda fatti SEMPRE guidare dal Signore e scarica su di LUI ogni preoccupazione(MATTEO Cap.6 vers.25-34)! Sicuramente quello che stai vivendo non si addice ad una figliuola di DIO perchè il tuo compagno è già un uomo sposato anke se separato, perciò rimane sempre un uomo sposato! Dio non accetta i divorzi, tantomeno la convivenza!!!(EFESINI Cap.5 vers.1 al 33).Per questo nello scegliere il nostro futuro marito o futura moglie, dobbiamo necessariamente lasciarci guidare dal nostro DIO! E' LUI ke sa quello ke è buono per noi! Non aver paura di quello ke possono dire o pensare i tuoi familiari e le persone che ti circondano, ma piuttosto preoccupati di quello che può pensare il Signore! Che è ben più importante per noi!!! Laila il Signore ti ha dato una grande possibilità e un immenso onore, quello di farsi conoscere da te affinchè tu lo accettassi TOTALMENTE nella tua vita! Non rigettare questa GRANDE opportunità che ti offre DIO! Ascolta quello che il nostro Signore ti dice di fare, e FALLO!!! CHE IL SIGNORE TI BENEDICA E TIPOSSA ILLUMINARE NEL FARE LA COSA GIUSTA SECONDO LA SUA SANTA VOLONTA'!!!PACE

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di Anne il 07.11.2005 alle ore 11:13:59

Quote:
anne, scusa cosa intendi con legalizzare il rapporto?


Scusa, forse non ho usato il termine giusto...intendevo sposarsi, rendere il rapporto valido dal punto di vista della legge.
Non mi ero soffermata sul fatto che lui è divorziato.
Ti auguro che Dio benedica te e il tuo compagno e che prendiate la decisione giusta.
So che ora mi daranno contro in tanti ma se anche il tuo compagno è divorziato, io credo che ciò appartenga al passato peccaminoso. Dio ha cominciato un'opera nuova in voi. Non sono certo io a dovervi dire cosa dovete fare (!) ma se decideste di sposarvi credo che adempireste a "ognuno rimanga nello stato in cui si trovava".

Titolo: Re: aiutatemi..
Post di anto il 19.11.2005 alle ore 21:19:21

on 11/07/05 alle ore 11:13:59, Anne wrote:
Scusa, forse non ho usato il termine giusto...intendevo sposarsi, rendere il rapporto valido dal punto di vista della legge.
Non mi ero soffermata sul fatto che lui è divorziato.
Ti auguro che Dio benedica te e il tuo compagno e che prendiate la decisione giusta.
So che ora mi daranno contro in tanti ma se anche il tuo compagno è divorziato, io credo che ciò appartenga al passato peccaminoso. Dio ha cominciato un'opera nuova in voi. Non sono certo io a dovervi dire cosa dovete fare (!) ma se decideste di sposarvi credo che adempireste a "ognuno rimanga nello stato in cui si trovava".

anne, non ti è mai capitato di volere che qualcuno decidesse al tuo posto lasciandogli ogni responsabilità?in questo momento mi farebbe davvero comodo!anche se sto piangendo in turco davanti a Dio non so che fare. non potrei mai pensare chi amo in compagnia di un'altra. credetemi se non si prova non si capisce.