Napoli, polemica sul nome dello stadio

By 22 Maggio 2022Focus, Sport

Maradona ha segnato Napoli, ma San Paolo rimane San Paolo: la constatazione scaturisce da un gruppo di personalità napoletane che hanno chiesto al sindaco di restituire lo stadio partenopeo alla sua vecchia denominazione. La decisione di dedicare la struttura a Maradona, presa dal sindaco de Magistris nei giorni successivi alla scomparsa del fuoriclasse argentino, non è andata giù a tutti; ci è voluto un po’ di tempo ma ora una petizione chiede all’attuale primo cittadino, Gaetano Manfredi, di ripristinare lo status quo: gli stadi, fanno notare gli interessati, di solito sono intitolati ai campioni nati in città, ai dirigenti storici o ai santi. E Maradona, fino a prova contraria, non è nulla di tutto questo.

La questione può sembrare secondaria, e in effetti lo è, non fosse che «a Napoli – riflette Angelo Lomonaco sul Corriere – il “culto” di Maradona ha assunto aspetti sempre più sbilanciati verso forme parareligiose… Né la Chiesa né le autorità cittadine, tuttavia, hanno mai manifestato fastidio per la venerazione del campione». Così, ad accollarsi l’impegno di ricondurre la città a un approccio almeno in parte più sobrio verso il fuoriclasse, sono stati alcuni privati cittadini guidati da un combattivo novantottenne.

foto: corriere.it

Evangelici.net è un portale di informazione e approfondimento che opera dal 1996 per la valorizzazione del messaggio, dell’etica e di uno stile di vita cristiano

Sostieni il portale ➔