Haiti, 17 missionari rapiti

By 26 Ottobre 2021Chiesa Perseguitata, Esteri

Preoccupazione ad Haiti, dove un gruppo di 17 missionari statunitensi è stato rapito domenica scorsa nella capitale Port-au-Prince mentre lasciava un orfanotrofio. Il gruppo è composto da 14 adulti e tre bambini e fa parte della Christian Aid Ministries, un’organizzazione umanitaria di ispirazione evangelica con base in Ohio.

Secondo la Stampa, che cita il Washington Post, «uno dei rapiti è riuscito a mandare un messaggio su WhatsApp mentre il gruppo veniva prelevato dai rapitori. “Per favore pregate per noi, siamo tenuti in ostaggio, hanno rapito il nostro autista, non so dove ci stanno portando”».

I missionari rapiti sarebbe nelle mani di 400 Mawozo, una banda criminale che già ad aprile aveva rapito un prete e una suora francesi; a cinque giorni dalla vicenda il capo della gang ha lanciato un videomessaggio minacciando di uccidere i malcapitati se non verrà versato un milione di euro per ogni persona.

La pratica dei rapimenti è comune nel Paese e viene utilizzata dai malviventi per finanziare le loro attività illegali; dopo l’assassinio del presidente Jovenel Moise, lo scorso luglio, la situazione ad Haiti è precipitata e azioni di questo genere si sono moltiplicate: bande di criminali imperversano sul territorio rendendo ancora più drammatica l’endemica situazione di insicurezza che si respira nel Paese.

foto: lastampa.it

Evangelici.net è un portale di informazione e approfondimento che opera dal 1996 per la valorizzazione del messaggio, dell’etica e di uno stile di vita cristiano

Sostieni il portale ➔