Bibbia, una passione inaspettata

By 3 Novembre 2023Cultura, Dall'Italia, Spettacoli

Nonostante sia alla base della cultura occidentale, la Bibbia non viene più letta, con il rischio di «perdere un incommensurabile patrimonio di storie e significati, ma anche una preziosa chiave di lettura per comprendere appieno la sconfinata produzione artistica che proprio alle Scritture si ispira»: è il motivo che ha spinto Luca Doninelli a ospitare a Bergamo lo spettacolo teatrale “Passione. La Bibbia che non ti aspetti”.

Doninelli ha raccontato l’iniziativa in un’ampia intervista all’Eco di Bergamo, densa di riferimenti biblici e di rammarico per il modo in cui la cultura biblica viene trascurata: «l’incapacità di leggere i testi che si rifanno alle Scritture e quindi, in un certo senso, l’impossibilità di leggere noi stessi, di capire realmente chi siamo, da dove veniamo e dove stiamo andando», ammonisce. «La Bibbia non deve diventare una “specializzazione”, poiché appartiene a tutti, in quanto patrimonio dell’umanità». Che poi, nota, «basta leggerla per capire che non ha bisogno di essere resa accattivante e intrigante: la Bibbia è intrigante e accattivante… i racconti biblici, del resto, sono estremamente seducenti, se ne rimane affascinati… È vero, c’è molta violenza», concede Doninelli. «Ma ciò che è meraviglioso è proprio questo realismo… Un realismo spesso crudo e terrificante, che mette in evidenza le contraddizioni dell’esistenza».

foto: ecodibergamo.it

Evangelici.net è un portale di informazione e approfondimento che opera dal 1996 per la valorizzazione del messaggio, dell’etica e di uno stile di vita cristiano

Sostieni il portale ➔