Michele Mirabella e il riposo domenicale

By 3 Dicembre 2023Cultura, Curiosità

Che la domenica torni a essere un giorno di festa: l’invocazione, quasi un monito, arriva da Michele Mirabella che, sulla Gazzetta del Mezzogiorno, rileva come gli italiani sono “campioni di astuzia calendariale… al fine di aumentare il numero dei giorni di riposo”. Eppure, rileva, «i giorni di riposo sono garantiti dall’equità del Padreterno che, per primo, se ne assicurò l’uso con semplice e santa programmazione».

Dio si riposò, anche se «non aveva certo bisogno di riposarsi, ha creato il riposo per l’uomo conoscendolo fragile e bisognoso di requie». E se “da nessuna parte la Bibbia parla di week-end”, rimane un punto fermo: «il settimo giorno non lavorativo non dipenderà dall’elargizione benevola del datore di lavoro o dalle conquiste sindacali o dai regolamenti ma dalla volontà divina e, quindi, poche chiacchiere: la domenica si riposa».

Lo si dovrebbe fare, sottolinea Mirabella, nel senso più stretto del termine: «il termine ebraico shabbat significa, letteralmente, cessare, cioè smettere», con «l’implicita ammissione che a Dio si sarebbe dovuto dedicare il riposo». Un riposo devoto che, nel tempo, perfino i più devoti hanno rischiato di smarrire.

foto: lagazzettadelmezzogiorno.it

Evangelici.net è un portale di informazione e approfondimento che opera dal 1996 per la valorizzazione del messaggio, dell’etica e di uno stile di vita cristiano

Sostieni il portale ➔