Ddl Zan, scatta l’ora delle audizioni

By 3 Giugno 2021Dall'Italia, Focus

Il disegno di legge Zan prosegue il suo cammino parlamentare in Senato tra polemiche televisive, manifestazioni di piazza e, ora, un fuoco incrociato di approcci procedurali contrapposti.

Se i sostenitori del ddl puntano a portare l’articolato in aula prima possibile, gli oppositori della normativa si impegnano per continuare il dibattito sine die in commissione giustizia. L’ultima mossa in questo senso è stata l’approvazione da parte del presidente di commissione, il leghista Andrea Ostellari, di una lista di audizioni da esperire per agevolare il confronto sul tema. Non ci sarebbe niente di strano, se non fosse che per consentire alla commissione di farsi un quadro più completo il presidente ha deciso di convocare centosettanta persone. In teoria l’obiettivo è dare voce ai portatori di interessi relativi alle tematiche affrontate dal disegno di legge, nella pratica le audizioni offrono tribuna a posizioni disparate e nel contempo consentono agli oppositori di temporeggiare per mesi (almeno quattro, secondo le prime stime).

Peraltro, nell’annunciare le audizioni, Ostellari si è rammaricato di aver dovuto “ridurre all’osso” il numero dei soggetti convocati: pare infatti – parola dell’interessato – che l’elenco iniziale toccasse le 225 unità. La lista completa consta di sei pagine fitte di nomi, organizzazioni e classificazioni vagamente bohémienne: scorrendo l’elenco si individuano associazioni più o meno attinenti al tema, esperti senza rappresentanza specifica, elementi dalla disponibilità limitata, minoranze religiose convocate senza una logica organica. Tra gli altri la lista raccoglie un’ampia compagine di realtà cattoliche con una certa tendenza alla sovrapposizione e una decina di esponenti del mondo evangelico dalle sigle più o meno convincenti.

foto: ansa.it

 

Evangelici.net è un portale di informazione e approfondimento che opera dal 1996 per la valorizzazione del messaggio, dell’etica e di uno stile di vita cristiano

Sostieni il portale ➔