Ambiente, polemiche sulle priorità

By 9 Novembre 2021Esteri, Focus

Sabato scorso a Glasgow, a manifestare per una maggiore attenzione verso il cambiamento climatico, c’erano anche alcune organizzazioni cristiane: secondo testimonianze raccolte da Premier Radio, le componenti religiose hanno partecipato compatte.

In particolare in Gran Bretagna, poi, pare che molte chiese abbiano acquisito una sensibilità in senso ecologista e desiderino “parlare, predicare, pregare” sul tema del cambiamento climatico, per “ascoltare la nostra responsabilità verso la Creazione per prendercene cura e occuparcene”. Si tratta di un risvolto dell’amore verso il prossimo, dice chi sostiene questo approccio e punta a dargli maggiore visibilità.

L’attenzione per l’argomento, tuttavia, a più di qualcuno è parsa un po’ fuori scala. A margine del Cop26 ha sollevato polemiche lo striscione di una chiesa scozzese che ridimensionava drasticamente la questione: “Il bisogno più urgente per il mondo – recitava tranchant il banner – è che le chiese predichino Gesù Cristo crocifisso, non il cambiamento climatico”.

Qualcuno ci ha visto una provocazione, mentre il pastore della chiesa in questione ha difeso la scelta: il fatto di ribadire la missione della chiesa difficilmente potrebbe dare adito a controversie, ha spiegato; «penso che questo – ha aggiunto – tradisca un pericoloso fraintendimento della reale urgenza del messaggio che siamo stati incaricati di portare al mondo: un vangelo eterno, soprannaturale».

«Non neghiamo – ha ribadito poi il pastore – che i cristiani dovrebbero prendersi cura della Creazione, nel modo in cui Dio comanda, ovviamente, e per i suoi scopi (che possono essere molto diversi da quelli che vogliono alcuni attivisti del clima). Stiamo solo dicendo che se il mondo sta a “un minuto dalla mezzanotte” (per usare l’espressione del Primo Ministro) la vera urgenza è che le persone comprendano che cosa questo significhi; l’unico compito della chiesa cristiana è quello di annunciare quella verità e il conseguente avvertimento, fondamentale per l’umanità».

Lo striscione, per la cronaca, è stato strappato da ignoti dopo appena 48 ore.

foto: premierchristian.new

Evangelici.net è un portale di informazione e approfondimento che opera dal 1996 per la valorizzazione del messaggio, dell’etica e di uno stile di vita cristiano

Sostieni il portale ➔