Angela Celentano, nuovo possibile identikit

By 1 Dicembre 2005Rassegna Stampa

NAPOLI – Due nuovi identikit per ritrovare Angela Celentano, due immagini della bambina, ricostruite in base all’invecchiamento. La prima, commissionata agli esperti della ‘National center for missing and exploited children’, era stata mostrata lo scorso 7 novembre durante la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’ di Rai 3.

Oggi, invece, è arrivata la seconda, rielaborata dai carabinieri del Ris e concordata con gli investigatori della Procura di Torre Annunziata, titolare della indagine sulla scomparsa della bambina . Si continua a cercare, quindi, dopo che solo un anno fa, il 2 ottobre del 2004, per un attimo le speranze si erano riaccese e poi subito infrante, con il ritrovamento di una zingarella che somigliava ad Angela.

In quel caso fu il test del Dna a far ripiombare di nuovo nella disperazione i genitori della piccola scomparsa ormai da nove anni. Era il 10 agosto ’96 quando Angela Celentano, una bambina di 4 anni di Vico Equense, nella penisola Sorrentina, sparì come nel nulla mentre stava partecipando ad una gita sul Monte Faito.

La bambina stava giocando con i cuginetti e con gli amici quando fu vista per l’ultima volta dai suoi familiari. Da quel momento sono state tante le ipotesi avanzate dalla procura di Torre Annunziata (Napoli) su questa sparizione, che rimane a tutt’oggi un mistero, e i genitori della bimba, Catello e Maria Celentano non hanno mai smesso di cercarla.

In un primo momento si era ipotizzato che Angela, che oggi avrebbe poco più di 12 anni, fosse stata rapita dagli zingari. Ad avvalorare tale circostanza era stata la presenza di un gruppo di nomadi visto poco prima che la bambina sparisse. Col passare del tempo gli investigatori hanno anche ipotizzato che Angela fosse rimasta vittima di un giro internazionale di pedofili, che portava fino in Germania. Ma anche questa pista è stata poi superata col passare del tempo.

Negli anni scorsi, mediante tecniche avanzatissime, fu possibile eseguire una sorta di identikit della bambina, sulla base delle foto di quando Angela aveva quattro anni. Diverse le segnalazioni nel corso degli anni, ma sempre infondate.

L’ultima un anno fa, il 2 ottobre 2004, quando i vigili urbani di San Giorgio a Cremano, popoloso centro alle porte di Napoli, trovarono una zingarella di 10 anni che chiedeva l’elemosina e assomigliava ad Angela Celentano. Fu il test del dna, però, a chiarire che non si trattava della bimba scomparsa sul monte Faito.

da: Il Giorno (http://ilgiorno.quotidiano.net/art/2005/11/30/5393155)
data: 30 novembre 2005

Leave a Reply

Evangelici.net è un portale di informazione e approfondimento che opera dal 1996 per la valorizzazione del messaggio, dell’etica e di uno stile di vita cristiano

Sostieni il portale ➔