Franchezza e fede nel successo di Huckabee

By 4 Gennaio 2008Rassegna Stampa

NEW YORK – La fede evangelica ha avuto un peso enorme nella vittoria di Mike Huckabeee alle primarie repubblicane dello Iowa, le prime della stagione che hanno inaugurato la gara verso la Casa Bianca. Sulla strada futura del pastore battista, ex governatore dell’Arkansas, però ci sono parecchi ostacoli e in primo luogo la carenza della sua macchina organizzativa che potrebbe avere difficoltà ad affrontare la lunga corsa verso la Casa Bianca.

Secondo un sondaggio all’ingresso dei seggi dello Iowa, otto su dieci dei sostenitori di Huckabee affermano di essere cristiani evangelici; sei su dieci affermano che è importantissimo condividere i valori religiosi del candidato. L’importanza del cristianesimo evangelico negli Stati Uniti non va del resto sottovalutata sia come impatto sui media (possiedono diversi network televisivi) che come potere politico ed economico.

Sei su 10 dei sostenitori di Huckabee inoltre ritengono essenziale condividere gli stessi valori morali del candidato; solo 4 hanno detto che volevano un candidato con esperienza, e il 2 per cento ha affermato di volere specificamente un repubblicano alla Casa Bianca.

Un altro elemento di peso in questo quadro è senz’altro il parlar franco di Huckabee e il suo scoppiettante umorismo, entrambi piaciuti alle ampie comunità rurali dello Iowa; l’ex governatore dell’Arkansas inoltre ha toccato delle corde populiste che hanno risuonato nell’animo degli iowani, promettendo di adeguare il suo programma economico alle loro esigenze, prendendo una posizione rigida sull’immigrazione, problema che tocca profondamente lo Stato.

Il futuro però non è così brillante. La sconfitta nell’Iowa è certamente pesante per Mitt Romney: l’ex governatore del Massachussets ha profuso tempo e denaro in quantità in questo Stato, e alla fine è arrivato secondo con il 25% contro il 34% di Huckabee. Ma la prossima tappa delle primarie, il New Hampshire, è in salita per Huckabee. Si tratta di uno Stato dove solo un repubblicano su 5 è un evangelico dichiarato (circa un terzo di quelli dello Iowa). Anche in Iowa, Huckabee risulta alla pari con Romney e dietro John McCain fra gli indipendenti vicini ai repubblicani. E in New Hampshire gli indipendenti sono più numerosi. Infine, in New Hampshire oltre a McCain rientrerà in lizza con tutto il suo peso anche l’ex sindaco di New York Rudy Giuliani, che aveva deciso di non concentrarsi sull’Iowa.

fonte: Apcom
data: 4/1/2008

Leave a Reply

Evangelici.net è un portale di informazione e approfondimento che opera dal 1996 per la valorizzazione del messaggio, dell’etica e di uno stile di vita cristiano

Sostieni il portale ➔